Sanità: polmonite misteriosa in Cina, nuovo coronavirus possibile causa



Pechino, 9 gen. (AdnKronos Salute/Wahington Post) – Un nuovo tipo di coronavirus potrebbe essere l’agente patogeno responsabile del misterioso focolaio di polmonite che sta circolando in Cina. Il microrganismo, appartenente alla stessa famiglia dei germi all’origine di malattie potenzialmente mortali come la Sars (sindrome respiratoria acuta) e la Mers (sindrome respiratoria mediorientale), è stato identificato da un gruppo di scienziati cinesi impegnati a studiare la forma di polmonite contratta da una sessantina di persone che in dicembre hanno visitato il mercato degli animali selvatici di Wuhan, nella Cina centrale. Lo riportano media statali e l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).
Questa settimana l’équipe cinese ha isolato il nuovo coronavirus, chiamato così per la caratteristica forma a corona visibile al microscopio elettronico, e ne ha sequenziato il genoma. La scoperta è avvenuta inizialmente analizzando campioni di fluido polmonare, sangue e tamponi faringei prelevati da un singolo paziente, ha spiegato Xu Jianguo, a capo del team di ricercatori, intervistato dall’agenzia stampa Xinhua.
“Il gruppo di esperti ritiene che l’agente patogeno all’origine dei casi inspiegabili di polmonite virale sia stato individuato in via preliminare in un nuovo tipo di coronavirus”, ha dichiarato Xu, sottolineando che lo sviluppo completo di farmaci e vaccini mirati potrebbe richiedere anni.
In una nota l’Oms ha confermato che le prime informazioni sulla polmonite di Wuhan ricevute dalle autorità cinesi indicano come possibile causa un coronavirus che “può causare gravi malattie in alcuni pazienti”, ma “non si trasmette facilmente da persona a persona”. Secondo l’agenzia delle Nazioni Unite per la sanità, sono comunque necessarie informazioni più complete per accertare l’effettivo ruolo del nuovo coronavirus nel focolaio sotto osservazione.
L’Oms ricorda che i coronavirus provocano patologie di gravità differente, dal comune raffreddore alla Sars e alla Mers. Alcuni si trasmettono facilmente fra persone, altri no. Nuovi coronavirus emergono periodicamente, identificati sempre più spesso grazie al progressivo miglioramento della sorveglianza, come è accaduto con la Sars nel 2002 nella Cina meridionale (774 morti) o un decennio dopo con la Mers segnalata per la prima volta in Arabia Saudita (851 decessi).
Intanto i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani hanno invitato dipartimenti sanitari e operatori a chiedere ai pazienti con malattie respiratorie se hanno viaggiato a Wuhan. Fra i sintomi della nuova patologia si segnalano in particolare febbre alta e lesioni polmonari invasive, diagnosticabili con una radiografia del torace. In Cina i funzionari dei trasporti hanno infine annunciato l’adozione di misure di disinfezione volte a prevenire l’ulteriore diffusione della malattia durante il periodo del Capodanno cinese. In occasione della festa, che si celebra a fine mese (25 gennaio), si prevede che oltre 400 milioni di cittadini del gigante asiatico si metteranno in viaggio.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Sanità: polmonite misteriosa in Cina, nuovo coronavirus possibile causa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 × due =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.