Commercio: Ascom Padova, chiudono negozi storici, librerie ed edicole

Padova, 8 gen. (Adnkronos) – “Per un pugno di euro rischiamo di mandare al macero la cultura commerciale di un intero Paese”. Usa volutamente parole come “pugno di euro” e “cultura commerciale” il presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin, per lanciare un allarme: “Se tanti negozi chiudono il problema non sono solo le dinamiche commerciali, l’e-commerce ed i centri commerciali, ma anche il fisco che, con la giustificazione della lotta all’evasione, finisce per stroncare attività che magari potranno sembrare ”marginali” ma in realtà sono l’essenza stessa della nostra tradizione, della nostra cultura, del nostro vivere comune”.
Lo stillicidio è quotidiano: edicole che chiudono, negozi storici che abbassano definitivamente le serrande, librerie che sono costrette a rinunciare ad essere punto di riferimento culturale per intere comunità.
“Lo scontrino telematico – continua il presidente – avrà anche tutti i pregi che il governo ci propina negli spot televisivi e radiofonici, ma non so se si stia rendendo conto che lo scontrino telematico è uno dei motivi che sta convincendo più di un commerciante di vecchia data a dare forfait”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: