Sardine a Riace con Mimmo Lucano per “non rassegnarci”


L’incontro “nel luogo simbolo per eccellenza di ogni messaggio che parli di pace, tolleranza, dialogo, inclusione”
Roma, 6 gen. Il freddo decisamente invernale e il vento che ha soffiato da nord non hanno impedito alle Sardine di Calabria di ritrovarsi a Riace per ribadire, insieme con i rappresentanti giunti dalla Campania, il messaggio di tolleranza, dialogo, accoglienza e inclusione che sta caratterizzando la cifra del movimento nell’estremo lembo della penisola. “Riace luogo dell’anima” è stato il messaggio con cui le Sardine hanno voluto stringersi intorno a , che con la sua esperienza di sindaco del piccolo comune in provincia di Reggio ha indicato alla Calabria una risposta possibile al dramma dello spopolamento e al mondo il modello forse più autentico per gestire il fenomeno migratorio all’insegna dello spirito umanitario e dell’integrazione, si legge in una nota. Ed è stato proprio Lucano, visibilmente emozionato, ad aprire gli interventi ribadendo la tesi che sostiene sin da quando la sua amministrazione è finita nel mirino della magistratura: se reato è stato commesso, è “reato di umanità”, consumato in nome dei principi e dei valori fondanti della Costituzione repubblicana.
La voce delle , dai rappresentanti territoriali fino all’intervento conclusivo della rappresentante nazionale, Jasmine Cristallo, ha suonato all’unisono per sottolineare, ancora una volta, che c’è un pezzo consistente d’Italia che non si rassegna e non si rassegnerà a precipitare nel gorgo dell’intolleranza, del razzismo e della discriminazione nei confronti di uomini e donne che hanno la sola colpa di essere costretti dal bisogno a tendere la mano verso il proprio simile.

(Adnkronos)

Please follow and like us: