Roma bar chiude e non servono da bere presi a calci e pugni


E’ accaduto in zona Eur. Gli autori dell’aggressione sono stati arrestati
Roma, 16 dic. – Non hanno gradito il rifiuto i due giovani ragazzi che, entrati in un bar in zona Eur a Roma quando il locale stava chiudendo, nella notte fra sabato e domenica, hanno aggredito con calci e pugni due baristi, colpevoli di non aver dato loro da bere. Prima le minacce, “se non ci dai da bere avrai problemi quando esci dal locale”, poi l’aggressione vera e propria, un pugno al volto di uno dei due, che ha riportato la frattura dello zigomo sinistro, poi ancora, per l’altro dipendente caduto a terra, calci e pugni.
Provvidenziale l’intervento di altri dipendenti, che hanno messo in fuga i due, e degli agenti del Reparto Volanti che, nei servizi di controllo del territorio, hanno notato la fuga di P.M. e R.A., inseguiti da altre due persone. Acquisite sommariamente le informazioni sull’accaduto, i poliziotti hanno bloccato i sospettati tra piazza Guglielmo Marconi e via Chopin.
Anche grazie alla testimonianza di coloro che avevano assistito al fatto, che hanno riconosciuto nei due giovani di 22 e 24 anni i responsabili dell’aggressione, P.M. e R.A entrambi con precedenti e con un avviso orale del Questore in atto sono stati arrestati. Accompagnati presso il carcere di Regina Coeli, dovranno rispondere dinanzi all’autorità giudiziaria di lesioni personali aggravate e tentata estorsione.

(Adnkronos)

Please follow and like us: