Upa Formazione compie 20 anni

Il Presidente Morello: “Abbiamo erogato oltre 250mila ora di formazione. E ora puntiamo sulla formazione online”

 Upa Formazione compie 20 anni e festeggia il traguardo con nuovi servizi, primo fra tutti la piattaforma digitale UPAFLearning. “In questi 20 anni abbiamo erogato oltre 250mila ore di formazione e aggiornato 120mila allievi. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di stare al passo con le esigenze delle imprese e degli addetti che operano nel comparto artigiano – spiega Antonio Morello, presidente di Upa Formazione”.

Upa Formazione nasce come ente autonomo nel 1999, da una lunga esperienza di formazione sviluppata all’interno dell’Unione Provinciale Artigiani, oggi Confartigianato Imprese Padova.

“Ora – continua Morello – il nostro obiettivo è continuare l’impegno nel campo della formazione, aiutando le imprese associate a sviluppare progetti di crescita, contribuendo così allo sviluppo del territorio”.

Per farlo con sempre maggiore efficacia, l’ente propone una nuova piattaforma di formazione digitale: UPAFLearning.

“Ci siamo chiesti quali fossero i nuovi bisogni degli imprenditori artigiani rispetto alla formazione – spiega Morello -. Ciò che è emerso è la necessità di accedere, in modo comodo e veloce, a forme di apprendimento online, senza rinunciare a tracciabilità e sicurezza”.

E’ nata così la prima piattaforma in Italia che utilizza la tecnologia Blockchain, sviluppata con la startup innovativa Noima, grazie all’applicazione Certo.legal, realizzata dal partner tecnologico EZ Lab, che metterà a disposizione di UPA Formazione tutto il necessario per la certificazione e l’archiviazione digitale degli attestati di frequenza.

Certo.Legal permette la creazione di documenti digitali con la sicurezza che i dati non possano essere manipolabili o falsificabili. Grazie, appunto, alla tecnologia blockchain.

Infatti, coloro che hanno frequentato il corso di formazione potranno garantire l’autenticità e l’integrità dei loro certificati digitali, in modo semplice e sicuro. 

Chi sarà in possesso di un attestato, certificato tramite blockchain, potrà garantirne l’autenticità e l’integrità a potenziali datori di lavoro, clienti e ad altre istituzioni. Basterà un click per verificarne la validità, senza aver bisogno di farne richiesta, risparmiando in tempistiche burocratiche.

“Con questa novità non vogliamo certamente smaterializzare i servizi – precisa Morello – ma introdurre una nuova opportunità per le imprese, continuando ad assisterle con una stabile struttura di docenti e consulenti, di aule, segreteria e progettazione, di tutoraggio e visite in azienda. Il nostro ente offrirà soluzioni formative in linea con le diverse esigenze delle imprese, individuando le forme di finanziamento più adeguate”.

Sono tanti, infatti, i fronti sui quali l’ente è impegnato: dall’ottimizzazione dei processi e dell’organizzazione alla formazione delle nuove risorse umane e alle certificazioni, dal supporto alla nascita di nuove imprese al conseguimento di qualifiche e patenti obbligatorie. 

“Si tratta di percorsi formativi che spesso eroghiamo in modo gratuito o quasi gratuito, grazie al meccanismo della bilateralità – spiega Morello. Ebav, l’ente bilaterale dell’artigianato veneto, Edilcassa, l’ente dell’edilizia e Fondoartigianato, il fondo interprofessionale per la formazione continua, coprono infatti molti, o spesso addirittura tutti i costi dei nostri corsi”.

(Unione Provinciale Artigiani Padova)

Please follow and like us: