Dl crescita: confartigianato veneto, bene stop a sconto in fattura per ecobonus

Venezia, 11 dic. (Adnkronos) – “Il Parlamento ha compreso le ragioni di Confartigianato e la necessità di ristabilire nel mercato corrette condizioni di concorrenza che non penalizzino gli artigiani e le piccole imprese”. Il Presidente di Confartigianato Imprese Veneto Agostino Bonomo, nell’esprime apprezzamento e soddisfazione per la decisione del Parlamento di abrogare lo sconto in fattura per gli interventi relativi a ecobonus e sismabonus previsto dall’articolo 10 Decreto Crescita, sottolinea che: “questo importante risultato è soprattutto frutto di una azione di lobby coordinata tra il nazionale -che ha messo a disposizione anche una straordinaria piattaforma digitale di condivisione dei lavori parlamentari- e il territorio, in particolare quello veneto. Confartigianato Imprese Veneto è stata protagonista di diversi incontri con tutti i parlamentari locali a cui è stato consegnato un preciso emendamento che è stato non solo recepito ma votato ieri all’unanimità in commissione bilancio del Senato. Un grazie in particolare alla Senatrice Roberta Toffanin di Padova, prima firmataria del nostro emendamento. Ma analoghi emendamenti soppressivi sono stati presentati da tutti i Gruppi parlamentari. La volontà di cancellare la misura del Decreto Crescita è stata quindi unanimemente condivisa”.
“In questi mesi – sottolinea il Presidente – ci siamo battuti per chiedere l’eliminazione di una misura che avrebbe escluso dal mercato una grossa fetta delle 60mila impresse artigiane venete del ‘sistema casa’ (costruzioni, installazione impianti, serramenti). Le nostre ragioni sono state condivise dall’Autorità Antitrust intervenuta anche nei confronti del Governo e del Parlamento proprio per chiedere modifiche all’articolo 10 del Decreto Crescita”.

(Adnkronos)