La delegazione padovana al completo, all’assemblea nazionale pro loco d’Italia. Il racconto del weekend.

6 dicembre 2019

foto 014

Lo scorso week end si è svolta a Roma presso l’hotel Ergife l’assemblea nazionale delle pro loco d’Italia “Pro Loco, una rete al servizio delle comunità”. Presenti più di 400 delegati in rappresentanza delle 6200 Pro Loco italiane con un fitto programma di lavori. Presente, al completo il gruppo dei presidenti delegati padovani.

Venerdì 29 novembre 2019
Nella mattinata, ospiti in Senato della Repubblica di Palazzo Madama in Sala Caduti di Nassirya, si è svolto la presentazione del primo report della Cgia Mestre dal titolo “L’impatto delle Pro Loco sulla società e sull’economia Italiana” illustrato da Andrea Favaretto direttore del Cgia Mestre-Centro Studi Sintesi.
Fra i dati presentati spiccano le 25 milioni di ore di volontariato prestate nel 2018 dai volontari delle 6200 Pro Loco che si traducono in un controvalore di circa 750 milioni di euro di attività donato ai territori.
Le Pro Loco nel 2018 hanno organizzato complessivamente 110mila eventi (rievocazioni, fiere, mostre, sagre, eventi culturali, manifestazioni, etc) ai quali hanno partecipato 88 milioni di visitatori.
E anche Padova ha fatto la sua parte rappresentata dal suo presidente provinciale, architetto Fernando Tomasello che ha portato i numeri e l’esperienza di un territorio intraprendente e laborioso come quello padovano: più di 10 mila soci, 97 Pro Loco associate, cinque Consorzi intercomunali (Atesino, Cittadellese, Euganeo, Graticolato Romano e Padova Sud Est), oltre 600 eventi organizzati dalle sagre alle fiere e ai festival fino alle passeggiate naturalistiche e ai percorsi artistici.
Le cifre sono state rese note durante la conferenza stampa alla quale hanno preso parte Antonio De Poli, Senatore Questore, Antonino La Spina (presidente Unpli), Fernando Tomasello (responsabile dipartimento Cultura Unpli), Andrea Favaretto e Rita Canu, rispettivamente direttore e ricercatrice Cgia Mestre-Centro Studio Sintesi. La conferenza è stata organizzata su iniziativa del Senatore Questore De Poli insieme all’Unpli.

Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre
Nella sala conferenze dell’Hotel Ergife di Roma, al via la due giorni di conferenze e assemblea nazionale con un ricco programma di lavori: oltre 30 i relatori, con esponenti del mondo delle istituzioni, del turismo, della cultura e del terzo settore che si sono intervallati sul palco per portare il loro contributo e plauso al mondo delle pro loco che quotidianamente operano per la valorizzazione territoriale, grazie anche alla loro capillarità nel territorio, con una “forza” di circa 600mila volontari.
Nel corso degli interventi è stato fatto il punto sugli accordi, i progetti, le iniziative, le buone prassi avviate dall’Unpli con associazioni e istituzioni: dall’Enit, all’Ufficio del Servizio Universale, passando per Confcooperative, Telethon, Touring Club all’associazione dei “Borghi più belli d’Italia”.
Al centro dei lavori l’ampio raggio d’azione delle attività dell’Unpli e delle Pro Loco sottolineato in sei focus tematici (Turismo, Patrimonio Culturale, Sinergie, Servizio Civile, Sagra di Qualità e Salva la tua lingua locale), spazio anche ad alcuni approfondimenti. Il momento cruciale della parte tecnica si è concluso con l’approvazione della rimodulazione dello statuto, alla luce della riforma del Terzo Settore.
Focus e premiazione finale anche con la presentazione dei “Carnevali della Tradizione”, ideati e promossi dall’Unpli, con la collaborazione organizzativa di UNPLI Padova e del Presidente provinciale Fernando Tomasello, Responsabile nazionale dipartimento Unpli Cultura e Paesaggio.

Scopri tutti i momenti del week end con video e la gallery delle foto!

Video integrale della Conferenza stampa di presentazione del report della Cgia Mestre

 Video intervista Antonino La Spina, 29 novembre 2019

 
Video intervista Fernando Tomasello, 29 novembre 2019

 

 

 

(Proloco Padova)