DISTRETTI DEL COMMERCIO: PER L’ASSESSORE MARCATO LA RISPOSTA A GRANDE DISTRIBUZIONE ED E-COMMERCE


DISTRETTI DEL COMMERCIO: PER L’ASSESSORE REGIONALE, ROBERTO MARCATO, INTERVENUTO AL CONVEGNO ORGANIZZATO DA CONFCOMMERCIO VENETO E ANCI VENETO A PADOVA, “SONO LA RISPOSTA GIUSTA AI DUE NEMICI MORTALI DEL COMMERCIO DEI NOSTRI CENTRI URBANI: GRANDE DISTRIBUZIONE ED E-COMMERCE”

“Il commercio delle nostre città ha due nemici mortali: la grande distribuzione e l’e-commerce. Sperare che chiudano è utopistico per cui l’alternativa non può che essere quella di investire sul commercio di vicinato in modo intelligente e i distretti, proprio perché sono espressione reale di ogni singolo territorio, sono la risposta giusta ad un’esigenza sentita”.
Parole dell’assessore regionale allo sviluppo economico e all’energia, Roberto Marcato, intervenuto questa mattina al convegno “Nuove politiche e strumenti per i distretti del commercio: gestione integrata, governance, rigenerazione urbana” e svoltosi, su iniziativa di Confcommercio Veneto e Anci Veneto, nella sala convegni della Provincia di Padova in piazza Bardella, alla Stanga.
“La collaborazione con le associazioni di categoria – ha proseguito l’assessore – è stata fondamentale per arrivare a finanziare iniziative che vanno nella direzione di mantenere vivo ciò che i negozi nei centri storici delle nostre città rappresentano: vivibilità, socialità, sicurezza”.
Prima di lui, a dare la direzione ad una mattinata che ha visto una sala gremita di amministratori locali, oltre che di rappresentanti del mondo associativo, erano intervenuti Eugenio Gattolin, segretario generale di Confcommercio Veneto ed il neopresidente dell’Anci Veneto, il sindaco di Treviso, Mario Conte.
Gattolin, nel ripercorrere le tappe di una collaborazione con la Regione che ha visto, tra le altre, anche una significativa risposta nella legge sul contenimento del consumo del suolo, ha ribadito l’impegno di Confcommercio per la rigenerazione urbana dei grandi come dei piccoli centri, mentre il neopresidente dell’Anci, Conte (peraltro alla sua prima uscita ufficiale assieme ai vice Maria Rosa Pavanello, Elisa Venturini e Alessandro Bolis) ha confermato in pieno l’impegno dell’associazione dei comuni per far sì che i distretti si trasformino in altrettanti momenti di crescita per le comunità locali.
I lavori sono poi proseguiti con le relazioni di Giorgia Vidotti, direttore della Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione Veneto che ha individuato nel distretto il modello di gestione integrata del commercio; di Roberta Capuis, responsabile del Settore urbanistica e Rigenerazione urbana di Confcommercio che ha presentato le diverse collaborazioni in atto sul territorio nazionale tra Anci e Confcommercio in favore delle politiche di rigenerazione urbana; di Luca Tamini, professore di Urbanistica al Politecnico di Milano che ha insistito sui distretti del commercio intesi come strumenti e strategie di governance dei centri storici ed infine di Luca Zanderighi, professore di Marketing all’Università degli Studi di Milano che ha analizzato come si possa passare dalle criticità alle opportunità nel rilancio dei centri urbani.
“Il convegno – ha commentato il direttore generale dell’Ascom Confcommercio di Padova, Otello Vendramin – è stata una preziosa occasione di approfondimento sul tema dei distretti del commercio come modello di governance dei territori e delle attività economiche.
Di fatto, questa mattina, è stato avviato un tavolo di confronto a tre (Regione, Confcommercio e Anci) anche a beneficio di quella condivisione di strumenti e buone pratiche che è senz’altro utile per l’avvio delle diverse attività distrettuali”.

Padova 5 dicembre 2019

(Ascom Padova)