Sette sataniche: prof. Bisetto (Gris), ‘7 o 8 in Veneto ma furto ostie va provato’

Rovigo, 2 dic. (Adnkronos) – “Il furto di ostie consacrate da una chiesa può essere certo attuato da una setta satanica per le sue messe nere, ma bisogna averne le prove. E soprattutto, sapere che la setta satanica non è mai del luogo del furto. la regola vuole che la setta satanica incarichi dei ladri professionisti che attuato il furto in una chiesa fuori regione. Ovviamente, i ladri devono portare la prova che quelle ostie sono consacrate e, non magari acquistate in un negozio di articoli religiosi. E la prova migliore è l’articolo di un giornale che pubblica la notizia del furto in chiesa”. Lo spiega all’Adnkronos il prof. Giuseppe Bisetto, coordinatore del Gruppo di ricerca informazioni socio religiose (Gris) per il Triveneto, facendo riferimento ad una possibile nuova pista per un furto di ostie consacrate avvenuto nella Chiesa di Sant’Andrea in Polesine nell’aprile de 2017, e rimasto tuttora insoluto.
E il responsabile del Gris spiega che “negli ultimi tempi le sette sataniche o parasataniche si affidano a ladri professionisti provenienti dai paesi dell’Est, tipo Romania”.
Quindi, il prof. Bisetto sottolinea che: “Noi come Gris abbiamo individuato sette-otto gruppi che operano in Veneto, sappiamo della loro esistenza, anche se non sappiamo esattamente dove si riuniscano”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: