Ad Alperia premio 90 mln euro per messa a disposizione portafoglio idroelettrico



Roma, 2 dic. Nelle aste gestite da Terna e conclusesi nella giornata di giovedì 28 novembre, Alperia metterà a disposizione della stabilità del sistema elettrico nazionale la capacità di generazione di alcune sue centrali idroelettriche dietro il riconoscimento di un premio complessivo di 90,6 milioni di Euro. In particolare, Alperia si aggiudica 557 MW per il 2022 e 620 MW per il 2023 a 33 mila Euro per MW per complessivi 38,8 milioni di euro, e 46MW a 75 mila Euro per MW per impianti in rifacimento integrale il cui premio, per 15 anni, ammonta a 51,7 milioni di Euro.
L’obiettivo del Mercato della Capacità è quello di abbassare i costi del sistema elettrico nazionale nella gestione dei picchi di richiesta di energia ed evitare rischi di blackout, anche temporanei. Il Ministero per lo Sviluppo Economico stima che i minori costi sui mercati per il sistema elettrico italiano, con l’adozione del Mercato della Capacità sono valutabili in 3,35 miliardi di Euro.
Senza l’adozione del Mercato della Capacità, sempre secondo il Mise, non sarà possibile assicurare lo spegnimento delle centrali a carbon fossile ancora operative ed atteso per il 2025 e supportare l’ulteriore crescita delle rinnovabili”. Alperia potrà, con gli stessi impianti, continuare a partecipare al mercato dei servizi di dispacciamento con una ulteriore remunerazione data dalla vendita dell’energia.
Johann Wohlfarter, Direttore Generale commenta così l’aggiudicazione dei 90 milioni: “Alperia fornirà un importante contributo per gestire in sicurezza la transizione ad un sistema energetico decarbonizzato, in linea con il Pniec (Piano nazionale energia e clima) con benefici attesi, per il Gruppo Alperia, anche in termini di minore volatilità dei margini della generazione idroelettrica, sempre esposti ai rischi di precipitazioni atmosferiche e dei prezzi di mercato.”
Mario Trogni, Direttore Business Unit Generazione, dichiara: “Terna ha riconosciuto il ruolo strategico e la qualità degli impianti di Alperia per la stabilità del sistema elettrico nazionale ed il contributo che possono portare nell’assicurare la continuità di fornitura dell’energia a tutto il Nord Italia”.
Per Andrea Lanzingher, Direttore BU Trading, “il Mercato della Capacità apporterà benefici anche per i consumatori, abbassando la volatilità del prezzo dell’energia e abbattendo il costo per il sistema elettrico nelle ore di picco di consumo”.

(Adnkronos)