Fumo: 50% medici di famiglia possibilista su prodotti alternativi a ‘bionde’



Firenze, 29 nov. (Adnkronos Salute) – I medici di medicina generale non sembrano essere ancora molto informati sulle alternative alle ‘bionde’, ma sono possibilisti sul loro utilizzo. A dirlo è una ricerca che la Simg sta conducendo fra i propri associati, presentata oggi durante il XXXVI Congresso nazionale della Società italiana di medicina generale, in corso a Firenze e che, ad oggi, ha coinvolto 400 medici.
“Dalla Survey emerge una scarsa conoscenza da parte dei medici di medicina generale dei prodotti alternativi alla sigaretta tradizionale. Il 46% ha risposto di non conoscere né sigarette elettroniche né device a tabacco riscaldato”, ha osservato Letizia Rossi, medico di medicina generale di Perugia, presentando i dati parziali della ricerca. Tuttavia i medici intervistati non sembrano mostrare avversione verso tali dispositivi visto che il 57% si è mostrato possibilista nel consigliarli in un’ottica di riduzione del danno e di un percorso finalizzato alla cessazione del fumo. Solo il 31% ritiene totalmente negativo il loro utilizzo.
“Emerge – ha aggiunto Rossi – il bisogno di una maggiore conoscenza e informazione, oltre che di una formazione ad hoc” e da questo punto di vista la stragrande maggioranza del campione (il 91%) ritiene giusto l’interessamento delle società scientifiche a questa nuova metodica.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Fumo: 50% medici di famiglia possibilista su prodotti alternativi a ‘bionde’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciannove − sei =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.