Maltempo, linea ferroviaria Brennero interrotta per frana


Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, allerta rossa in Veneto. Black out elettrici in Piemonte. In Alto Adige strade chiuse e 1220 senza corrente
Una frana, anche se di piccole dimensioni, ha interrotto la linea ferroviaria del Brennero. Lo smottamento ha invaso i binari nella zona del ‘Virgolo’, una piccola montagna che sovrasta il centro storico bolzanino. A Brunico si registra inoltre il secondo black out della giornata, dopo che un albero è caduto sulla linea dell’alta tensione.
In Alto Adige da questa notte, come previsto dal Servizio meteorologico provinciale dell’Ufficio idrografico, si sono verificate forti precipitazioni. Il limite delle precipitazioni nevose oscilla tra i 500 e i 1200 metri di quota. Piove e nevica su tutto il territorio provinciale, nel corso della mattinata le precipitazioni si sono verificate soprattutto in Val d’Ultimo e in Val Passiria. Sulla base dell’attuale situazione sono previste valanghe, cadute di alberi, frane e smottamenti, esondazioni locali, black out della corrente elettrica e delle comunicazioni e difficoltà per il traffico. Una valanga in Val Senales tra Certosa e Senale ha bloccato la strada. La strada della Val Pusteria è bloccata poco prima del confine con il Tirolo Orientale. È chiusa inoltre la strada per il Passo di Lavazè. L’Ufficio geologia informa che si è verificata una frana a Favogna. Questa mattina 1220 utenti erano ancora privi di corrente elettrica, tra questi i paesi di Laion, San Lorenzo e Castelrotto. La società di distribuzione di energia elettrica Edyna ha installato tutti i suoi gruppi elettrogeni.
In Veneto, sulla strada statale 52 ‘Catanese’ il tratto è provvisoriamente chiuso dal km 102,400 (località Valgrande) al km 110,200 (Passo Monte Croce), nel territorio di Comelico Superiore, in provincia di Belluno, a causa della neve e del pericolo della caduta di alcuni alberi. Le squadre Anas sono al lavoro per la riapertura in sicurezza della statale. E’ isolata Misurina, scuole chiuse a Belluno.
L’ondata di maltempo che ha colpito anche il Piemonte sta creando disagi un po’ ovunque nella regione, nel torinese, in particolare nel Canavese, ma soprattutto nel cuneese dove è nevicato a bassa quota e nel verbano causando black out elettrici, interruzioni delle linee telefoniche e difficoltà alla viabilità. Frazioni isolate, mancanza di collegamenti elettrici, strade chiuse per caduta di alberi. Al lavoro i tecnici di E-Distribuzione, società del gruppo Enel, per il ripristino del servizio elettrico interrotto. 
In Liguria le intense precipitazioni hanno provocato una grossa frana in via Bandette, a Ventimiglia, in località San Secondo. E’ successo la scorsa notte durante le ore dell’allerta. Lo smottamento di terra e fango, dovuto al cedimento del versante di una collina, ha causato l’interruzione della viabilità e isolato circa 150 persone.
Una con condizioni di generale maltempo e precipitazioni diffuse, anche temporalesche, sulle regioni centro-settentrionali, in estensione a quelle meridionali. La fase di maltempo sarà accompagnata anche da un consistente rinforzo dei venti meridionali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende quelli diffusi nei giorni precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.
L’avviso prevede dalla sera di oggi precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Campania, specie settori settentrionali. Dal primo mattino di domani persisteranno precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Friuli Venezia Giulia e, dal pomeriggio, anche su Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. Le precipitazioni saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dalle prime ore di domani, inoltre, attesi venti forti o di burrasca dai quadranti meridionali su Campania, Puglia, Basilicata e Calabria; dal pomeriggio persisteranno venti forti meridionali sulla Sicilia, con possibili mareggiate sulle coste esposte.
Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani allerta rossa sul Veneto centro-settentrionale e allerta arancione sulla Provincia Autonoma di Bolzano, su alcuni settori del Veneto, sul settore occidentale del Friuli Venezia Giulia, sul Lazio centro-meridionale, sul versante occidentale dell’Abruzzo, sull’Umbria, su parte del Molise. Valutata, inoltre, allerta gialla sulla Provincia Autonoma di Trento, sui restanti settori del Veneto, sul versante orientale del Friuli Venezia Giulia, su Emilia-Romagna, Toscana, Marche, sui restanti territori di Lazio, Abruzzo e Molise, sulla Campania nord-occidentale, sul settore sud-orientale della Calabria e sulla Sicilia nord-orientale.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Maltempo, linea ferroviaria Brennero interrotta per frana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


dodici − otto =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.