Milly Carlucci consegna il Premio Atena Donna a Elena Grifoni Winters

Il 15 novembre, dalle 17.30, nella Sala Koch di Palazzo Madama, in occasione della tavola rotonda “Cervello e Intelligenza artificiale: realtà o fantascienza?”

Roma, 14 nov. L’Intelligenza Artificiale non appartiene più a un futuro fantascientifico: è già qui e sta cambiando il mondo. I medici la usano per diagnosticare i tumori, gli scienziati per fare nuove scoperte nel campo della fisica e delle neuroscienze, aziende e semplici appassionati la utilizzano in mille modi diversi. Oramai non vi è giornale o rete televisiva che non dedichi ampi spazi a questi temi. Il numero di libri dedicati al futuro dell’intelligenza cresce rapidamente e l’intelligenza artificiale sembra essere sempre più all’ordine del giorno. Ma veramente la fantascienza sta diventando realtà? Eppure quando si parla di IA, spesso è per risvegliare paure e alimentare inquietudini: l’IA creerà un mondo senza lavoro? Le macchine prenderanno autonomamente decisioni importanti sulla nostra vita? Il futuro apparterrà a chi avrà robot più intelligenti? Le nuove guerre si baseranno su questa tecnologia?
La Tavola Rotonda “Cervello e Intelligenza artificiale: realtà o fantascienza?” è organizzata dalla Fondazione Atena Onlus, oggi presieduta dal prof Antonio Giuseppe Rebuzzi e costituita nel 2001 dal prof. Giulio Maira, con l’obiettivo di promuovere le ricerche e di diffondere le conoscenze nell’ambito delle Neuroscienze. La manifestazione, appuntamento annuale dedicato ai sostenitori della Fondazione, si terrà venerdì 15 novembre, alle ore 17.30, nella Sala Koch di Palazzo Madama. Sarà l’occasione per illustrare le attività scientifiche e sociali svolte dalla Fondazione Atena e per presentare i nuovi progetti. Il piú importante riguarda lo studio di una terapia innovativa per la cura dei tumori cerebrali maligni, ed è svolto in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità. Prosegue poi la campagna per informare i giovani sui rischi legati all’uso di alcol e droga e quella per sensibilizzare le donne sull’importanza delle prevenzione sanitaria, grazie anche alla Giornata Nazionale per la Salute della Donna, che si celebra ogni 22 aprile e che è stata istituita su richiesta di Atena nel 2015.
Nel corso della prima parte della manifestazione, presentata da Milly Carlucci, sarà conferito il Premio Atena Ricerca, istituito per premiare nuove ricerche scientifiche nel campo delle neuroscienze. Quest’anno il premio verrà assegnato alla dott.ssa Angela Mastronuzzi, ricercatrice dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma presso il dipartimento di Neuro-oncologia, per i suoi studi sui tumori cerebrali dei bambini. Come di consueto verrà conferito anche il Premio Atena Donna, ideato dalla Presidente Carla Vittoria Maira e dedicato ad una donna che ha raggiunto nel proprio ambito posizioni di estremo prestigio. In questa edizione sarà assegnato alla dott.ssa Elena Grifoni Winters, Capo di Gabinetto del Direttore Generale dell’Agenzia Spaziale Europea: prima italiana e prima donna a ricoprire questo incarico.
Verrà inoltre presentata la nuova iniziativa della Fondazione: AtenaInnova, uno spazio rivolto all’innovazione, presieduto da Matteo Tanzilli, nato per dare visibilità ai talenti italiani e all’impegno delle nuove generazioni nel sociale. La Fondazione Atena vuole così premiare le applicazioni scientifiche che possono migliorare la vita delle persone e i progetti di innovazione sociale legati al digitale. In questa occasione saranno premiati il Dott. Federico Nicolosi e il Dott. Giannantonio Spena fondatori di una piattaforma tecnologica “UpSurgeOn” , dedicata allo sviluppo di metodiche innovative di simulazione e visualizzazione degli approcci ed anatomia neurochirurgica 3D , con lo scopo di rendere più immediata e intuitiva la comprensione della neuroanatomia.
La seconda parte della manifestazione, alla quale è stata concessa la Medaglia della Presidenza della Repubblica, sarà dedicata alla Tavola Rotonda sul tema dell’IA e moderata da Vira Carbone. Si andrà ad indagare un tema particolarmente affascinante ed estremamente attuale, considerando i vari aspetti scientifici dell’IA a confronto con le potenzialità del cervello umano, valutandone benefici e limiti, gli aspetti etici e quelli relativi ai principi di sicurezza e responsabilità, fino alle nuove opportunità che questa può offrire per migliorare la salute dei cittadini. Al dibattito prenderanno parte eminenti personalità del mondo scientifico e culturale come l’Amb. Giampiero Massolo Presidente di Fincantieri e di ISPI, Mons. Vincenzo Paglia Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, l’ing. Mauro Grigioni Direttore del Centro Nazionale per le Tecnologie Innovative in Sanita’ Pubblica presso l’ ISS, oltre al Prof Antonio Rebuzzi Direttore di Cardiologia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma e al Prof Giulio Maira Neurochirurgo presso l’Istituto Clinico Humanitas di Milano.

(Adnkronos)