Milano, ergastolano in permesso premio accoltella un uomo


Nel 1979 aveva ucciso 3 carabinieri. Bloccato dai poliziotti, aveva in tasca un taglierino. L’aggressione è avvenuta nel parcheggio dell’ospedale San Raffaele
Milano, 9 nov. In permesso premio ha accoltellato un uomo nel parcheggio dell’ospedale San Raffaele a Milano. L’autore dell’aggressione è Antonio Cianci che nel 1979 a Melzo, nell’hinterland milanese, aveva ucciso tre carabinieri. Bloccato dalla polizia, aveva ancora in tasca il taglierino usato per l’aggressione in un tentativo di rapina. L’uomo, di 79 anni, rimasto ferito alla gola non sarebbe in pericolo di vita.
L’uomo vittima dell’aggressione, avvenuta intorno alle 18, ha raccontato di essere stato prima minacciato e poi ferito con un taglierino mentre si trovava nel parcheggio sotterraneo. Cianci, bloccato ancora nei pressi dell’ospedale dagli agenti della volante, aveva con sé il taglierino, pantaloni insanguinati, il cellulare della vittima e dei guanti. Condannato all’ergastolo per omicidio plurimo era in permesso premio dal carcere di Bollate.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Milano, ergastolano in permesso premio accoltella un uomo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quattro + cinque =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.