FederAnziani, ‘Gemelli a casa’ modello che va nella direzione giusta



Roma, 30 ott. (Adnkronos Salute) – Il progetto ‘Gemelli a casa’ “è un modello di assistenza domiciliare che va nella direzione giusta”. Lo afferma all’AdnKronos Salute il presidente di Senior Italia FederAnziani, Roberto Messina, commentando ‘Gemelli a Casa’, il servizio di assistenza domiciliare in regime privato nato dalla collaborazione tra la Fondazione Policlinico universitario Gemelli Irccs e la Cooperativa Osa (Operatori sanitari associati), presentato oggi a Roma.
“Se lo guardo non solo al presente, ma in una proiezione a 10-15 anni – spiega Messina – ogni sistema sanitario non può fare a meno di puntare sull’assistenza a domicilio, leggera e funzionale, altrimenti non reggerà alla sostenibilità dei costi. L’obiettivo deve essere quello di far accedere in ospedale solo gli acuti e di investire, di più e meglio, nella specialistica territoriale e, appunto, nell’assistenza domiciliare. Questo perché il cittadino, se è possibile, deve essere curaro a casa”.
“Gli ospedali, purtroppo – conclude – sono una ‘culla’ di infezioni e poi non si possono spendere 8-900 euro al giorno per una degenza. Qualsiasi iniziativa che sviluppa modelli per l’assistenza domiciliare va sostenuta. Poi lo Stato potrà scegliere quella migliore da adottare”.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "FederAnziani, ‘Gemelli a casa’ modello che va nella direzione giusta"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tredici + 14 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.