Maltempo: confindustria belluno, a un anno da vaia, ora servono più sui fondi (2)

(Adnkronos) – “Sottolineare le ricorrenze – in questo caso il primo anno da Vaia – serve per ribadire al Governo in primis che il nostro territorio non va lasciato solo e che, spenti i riflettori, servono i soldi per la ricostruzione. Il lavoro da fare è ancora tanto e per una programmazione efficiente bisogna avere certezza nell’erogazione delle risorse per i prossimi anni”, continua. Altro aspetto, per Berton, è quello della burocrazia: “È il vero mostro italiano – afferma la presidente di Confindustria Belluno Dolomiti. – Si deve fare di più sul fronte della semplificazione, tenendo sempre in considerazione il coinvolgimento delle imprese locali, le uniche a conoscere il territorio e in grado di operare con coscienza”.
Berton fa anche riferimento, in ultima battuta, al tema della sostenibilità: “È un concetto che pratichiamo ogni giorno: le nostre aziende sono sempre più “green” ed efficienti al di là delle mode e degli slogan. Progettare in maniera sostenibile significa consegnare alle generazioni future opere e servizi duraturi e utili allo sviluppo. È un patto intergenerazionale che deve riguardare Vaia come tutte le opere che saranno fatte in vista dei Grandi eventi come Mondiali e Olimpiadi”. “Vaia è stata un durissimo colpo per tutti – gente di montagna, enti locali, operatori di soccorso, imprese – ma ci siamo rialzati con dignità. A un anno dalla Tempesta penso che possiamo essere orgogliosi di noi stessi”, conclude Berton.

(Adnkronos)

Please follow and like us: