25 anni di Casa Santa Chiara. Dal 1994 la struttura delle suore Elisabettine per i malati di Aids e con patologie terminali

Tre appuntamenti a novembre ricordano l’attività venticinquennale di Casa Santa Chiara, hospice presente in città, e vogliono sensibilizzare i cittadini sui temi dell’accoglienza e della cura. Domenica 3 messa col vescovo Claudio Cipolla nella casa madre delle suore Elisabettine e sabato 9 giornata di approfondimento con interventi di esperti. Lunedì 11 novembre una serata all’Istituto S. Antonio Dottore affronta temi come l’arte di morire e il diritto alle cure palliative. Insieme alle suore che lavorano con dedizione all’interno della struttura di via San Giovanni di Verdara, intervengono alle giornate studiosi, professionisti sanitari e volontari; come quelli dell’associazione Valentina Penello onlus che da anni offre assistenza domiciliare al malato oncologico e terminale.

Leggi il servizio della Difesa del popolo

(Diocesi di Padova)