Piemonte Palazzo Lascaris chiede esenzioni per Irap e bollo auto



Torino, 22 ott. (Aadnkronos) – Niente Irap regionale per cinque anni alle imprese che apriranno o trasferiranno una nuova attività in Piemonte e niente bollo auto per un triennio a favore di chi compra una nuova auto. E quanto si chiede alla Giunta con due ordini del giorno presentati dalla maggioranza e dal gruppo dei Moderati, primo firmatario di entrambi il capogruppo di Fi Paolo Ruzzola, approvati oggi dall’Assemblea regionale. In particolare, ilprimo documento,licenziato all’unanimità dei votanti, mira ‘a prevedere l’adozione da parte della Giunta di una misura che valuti l’esenzione del pagamento della quota regionale dell’Irap, per i primi cinque anni di vita per le imprese che apriranno in Piemonte una nuova attività o che vi trasferiranno l’attività da altre regioni o stati esteri’.
Il documento, impegna, inoltre, l’esecutivo a ‘intervenire nei confronti del Governo perché valuti analoga soluzione per la quota Irap di spettanza dello Stato’ Il secondo documento, licenziato con 25 sì della maggioranza, mira a ‘rimodulare la tassa automobilistica, verificando la possibilità di prevedere l’esenzione del pagamento per tre anni, nella misura massima di un mezzo per nucleo familiare, per i cittadini piemontesi che provvedano all’acquisto di una nuova automobile Euro 6b massimo di cilindrata 2.0 in sostituzione di una categoria fino ad Euro 4’. 
Il provvedimento, inoltra, impegna la Giunta ‘ad avviare un percorso con il Governo, attraverso la Conferenza delle Regioni, teso alla predisposizione di voucher ambientali con cui garantire un riconoscimento economico alle regioni nel cui territorio si registrano importanti livelli di sostituzione del parco veicolare e conseguenti miglioramenti della qualità dell’aria grazie alle riduzioni emissive’.

(Adnkronos)