Vacanze, “gli italiani scelgono il campeggio”

“Voglia di vacanza saltami addosso”. L’estate 2019 si è conclusa da appena un mese, eppure c’è chi già fa il ‘countdown’ pensando già a dove andare, in compagnia della famiglia o degli amici, in occasione delle prossime ferie. Mare? Montagna? Visitare una Capitale Europea oppure una delle tante affascinanti città sparse nel resto del mondo? Viaggiare in aereo, treno o crociera? Questi i primi quesiti o nodi da sciogliere. C’è chi, invece, anche per staccare dalla città sul far del weekend, sceglie di scrollarsi di dosso le fatiche quotidiane optando per una delle soluzioni più piacevoli in assoluto: il campeggio (per viaggiare con alcampeggio.it).

Il turismo ‘plein air’ negli ultimi anni è cresciuto particolarmente: ne ha parlato non molto tempo fa l’APC, l’Associazione Produttori Camper e Caravan. Sono numerosi gli italiani che scelgono di trascorrere i fine settimana, le vacanze estive, natalizie, pasquali o i tradizionali ponti in camper, con destinazione finale una dolce meta dove poter respirare aria pura, atmosfera di libertà assoluta, senza condizionamenti di sorta.

All’ultima edizione del TTG Travel Experience, l’Osservatorio del Turismo Outdoor 2019 ha presentato un’accurata indagine sul turismo ‘outdoor’, appunto, e i dati ricavati parlano chiaro: un business in forte crescita con un fatturato annuo che si aggira attorno ai 5 miliardi di euro. Per gli anni a venire, si prevede un crescita ancora maggiore di questo settore. Della serie, un nuovo boom in agguato!

A prescindere se collina, località di mare o, come cita una vecchia canzone, sul cucuzzolo della montagna, il turismo in libertà è la scelta prediletta da almeno 7 persone su 10. Lungo il nostro stivale e oltre confine, diverse sono le mete turistiche che offrono enormi spazi per le attività da campeggio; in Puglia, lungo il Gargano e tra le celebri località Peschici e Vieste, possiamo trovare diversi Camping Village che, fino a un mese e mezzo fa, hanno accolto migliaia e migliaia tra turisti nostrani e stranieri. Anche la Calabria, sia sul versante jonico che tirrenico, offre a tutti i visitatori la possibilità di recarsi e alloggiare in diversi Camping Village dove montare la propria tenda, assaporando così, insieme ai propri cari, momenti di relax e spensieratezza (Agenzia nazionale turismo).

Attraversando la penisola, spostandoci verso nord, la regione che mostra particolare attenzione al turismo all’aria aperta, valorizzandolo, è il Veneto. Le opzioni di scelta, qui, sono diverse: chi si reca a conoscere e visitare le bellezze artistiche, le tradizioni e l’atmosfera accogliente di città come Padova, Rovigo e Verona, non molto lontano dalle mura cittadine può trovare diverse possibilità di alloggio in Villaggi per Campeggio. Nella regione del radicchio e del buon vino, le quattro località dove la cultura del camping non è affatto sconosciuta sono Cavallino, Jesolo, Lazise, e Peschiera del Garda. Definirli dei semplici villaggi, dove poter sostare con il proprio camper o caravan, montare la tenda e dormire, è sin troppo riduttivo. Chi si reca qui, scopre e conosce delle vere e proprie strutture che offrono servizi di qualità come la piscina, i giochi acquatici e, ciliegina piacevole sulla torta, un team di animatori sorridenti, gentili, disponibili e pronti a deliziare con il piacevole intrattenimento adulti e, soprattutto, i nostri piccoli bambini.

Amate la montagna? Cortina d’Ampezzo, che nel 2026 insieme a Milano ospiterà i Giochi Olimpici invernali, è la soluzione ad hoc che fa per tutti coloro che amano il freddo, la neve, sciare e il trekking, soprattutto in estate, per mantenersi in forma e sfidare le atroci intemperie delle ore più calde.

Se durante i gelidi, rigidi e nevosi mesi invernali, il pallino fisso di 9 italiani su 10 è mettere scarponi e sci ai piedi, in estate la voglia di camminare, andare in bicicletta e fare la vita un po’ da nomade in campeggio, è tanta. Viceversa, qualora voleste avvicinarvi di più al mare, scegliere Jesolo è d’obbligo. Anche qui, non mancano le strutture accoglienti dove poter dormire in tenda o in bungalow. Considerata la sua vicinanza a Venezia, è l’occasione d’oro per fare un piacevole salto nella città delle celebri calle, delle gondole e del leggendario Carnevale.

Come muoversi, qualora decidessimo di fare un viaggio di questo tipo? All’ultima edizione del Salone del Camper, svoltosi a Parma, non sono mancate le ricche esposizioni di camper e caravan. I grandi marchi dell’Automotive e del trasporto, hanno esposto e presentato ai visitatori veicoli nuovi, di ultimissima gamma, connessi, tecnologici, versatili e, soprattutto, molto spaziosi. Veicolo che, oltre a fungere da mezzi di trasporto, possono addirittura trasformarsi e diventare la nostra seconda casa: una casa dove cucinarsi, mangiare, lavorare con il PC, e dormire la notte. L’occorrente necessario per il campeggio può essere trasportato tranquillamente, senza porsi più di tanto problemi di come caricarli e collocarli, viaggiando nel segno della massima sicurezza.

Avete scelto la vostra metà preferita? Caricate auto, camper o caravan, buon viaggio e…buon camping!

Be the first to comment on "Vacanze, “gli italiani scelgono il campeggio”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


undici + 9 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.