Per centenari Leonardo Raffaello e Dante vince il ‘fai da te’

Rimini, 8 ott. (Adnkronos/Labitalia) – Sono proprio i turisti che organizzano i viaggi da soli on line ad essere maggiormente attratti dai tre geni Leonardo, Raffaello e Dante, di cui si festeggia il Centenario quest’anno. Per il 92,8% degli intervistati, in base a un’indagine commissionata da Enit-Agenzia nazionale del turismo, la vita e i luoghi dei tre geni sono attraenti al punto da stimolare la voglia di approfondire anche la lingua italiana. Enit ne parla in una conferenza moderata dal consulente di strategia Giuseppe Giaccardi, il 10 ottobre, alle 14, nella sala Noce Pad. A6 della fiera Ttg di Rimini. Presenti: Maria Elena Rossi, direttore Marketing e Promozione Enit-Agenzia nazionale del turismo; Giuseppe Giaccardi, realizzatore dello studio per Enit; Raimondo Orsetti e Irene Manzi, direzione Turismo Regione Marche; Francesco Palumbo, direttore Toscana Promozione; Emanuele Burioni, direttore Apt Servizi Emilia Romagna.
Fino al 2021 si susseguiranno una serie di eventi proprio intorno alle opere dei tre artisti in collaborazione con Regioni e Province Autonome. Si tratta di una strategia che coinvolge il turista e allo stesso tempo educa al rispetto del patrimonio artistico. La forza comunicativa della cultura, infatti, è in grado di influire sul viaggio e orientarne le scelte, incidendo in modo significativo sull’incoming.
Il progetto Lrd Centenaries- Matching Italic People, sviluppato a partire da tre illustri centenari, il V di Leonardo da Vinci (2019), il V di Raffaello Sanzio (2020) e il VII di Dante Alighieri (2021), punta sull’offerta ad essi collegata (luoghi, eventi, opere) per intercettare gli oltre 250 milioni di ‘italici’ nel mondo, appassionati di cultura e stile di vita italiano, e le 170 milioni di persone che frequentano all’estero corsi di italiano, lingua della cultura ma anche di altri, cruciali comparti.

(Adnkronos)