Verona: accordo confartigianato – intesa sanpolo per le pmi (2)

(AdnKronos) – Nel 2018 l’export del Veronese era pari a 11,4 miliardi, il 18% delle esportazioni regionali. Nel primo semestre del 2019 la provincia si è distinta sulle altre, toccando i 5,8 miliardi di euro, con un incremento del +3,9% sui valori esportati nello stesso periodo dell’anno precedente, e ottenendo il migliore incremento in regione in valori (+220 milioni di euro).
La Banca, attraverso Intesa Sanpaolo Formazione, completerà il già ricco catalogo della formazione (obbligatoria e non) proposta da Confartigianato Imprese Verona e potrà facilitare gli interventi sul capitale umano attraverso iniziative formative dedicate per agevolare l’inclusione lavorativa e lo sviluppo dell’occupazione sul territorio.
“Da un’indagine dell’Ufficio Studi di Confartigianato su dati della Banca d’Italia – afferma Andrea Bissoli, Presidente di Confartigianato Imprese Verona –, nel 2018, lo stock dei prestiti all’artigianato, in provincia di Verona, è stato di 723 milioni di euro, con una importante contrazione, rispetto a dicembre 2017, del -8,9%. La cosa che colpisce di più, non è tanto il dato dello scorso anno, ma la recente serie storica, che disegna una curva in continua caduta: nel 2016 si registrò un -10,3%, confermato anche nel 2017. C’è stato un rallentamento nella discesa, ma serve un cambio di rotta, anche da parte degli Istituti bancari. Intesa Sanpaolo, con questo accordo, dimostra di voler percorrere una strada che porti a colmare la distanza venutasi a creare tra piccole imprese e banche. Lavorare insieme è fondamentale: il rating per l’accesso al credito non può più essere un cappio o un’entità aliena, ma deve essere compreso dagli imprenditori e soprattutto gestito e migliorato, anche con l’aiuto delle associazioni come la nostra”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: