Venezia: M5S, su separazione di Mestre la parola deve andare ai cittadini

Venezia, 19 set. (AdnKronos) – “Dunque il Consiglio di Stato, smentendo la precedente risoluzione del Tar del Veneto datata 14 agosto 2018, ha deciso che il quinto referendum per la separazione tra Venezia e la terraferma. Una vittoria netta e che finalmente non può essere più messa in discussione da parte dei comitati promotori: ora la giunta Zaia convochi immediatamente i comizi elettorali”. Lo sottolinea, in una nota, il M5S.
“Per noi del Movimento 5 Stelle – afferma la capogruppo in Consiglio regionale Erika Baldin – Quando si affermano i princìpi della democrazia diretta è sempre un bel giorno. In questo caso è giusto che decidano i veneziani, i mestrini, gli abitanti delle altre municipalità se istituire (o meno) entità autonome rafforzate e magari uno statuto speciale per la città d’acqua e la laguna, i cui problemi non possono essere assimilati a quelli di alcun altro luogo. Con la pronuncia del Consiglio di Stato viene anche sconfitto chi ha fatto di tutto per impedire lo svolgersi di questa consultazione. Il riferimento è chiaramente al Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: