Venezia: Capitaneria apre inchiesta, sindaco, ‘incidente inspiegabile’

Venezia, 18 set. (AdnKronos) – Aveva appena fatto segnare il nuovo record nella Montecarlo- Venezia, l’offshore di Fabio Buzzi, subito dopo il tremendo schianto contro la ‘lunata’ la diga alla bocca di porto del Lido che protegge il Mose, ieri sera poco dopo le 21, che ha causato tre morti: lo stesso costruttore lombardo, 76 anni, una leggenda della motonautica mondiale, l’amico Luca Nicolini e il pilota inglese Eric Hoorm. Ed un ferito, Mario Invernizzi, attualmente ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Mestre, con un trauma toracico.
Ed era stato proprio quest’ultimo sbalzato fuori dall’abitacolo dell’imbarcazione dopo lo schianto a chiedere i soccorsi. Subito sul posto sono arrivate cinque squadre dei Vigili del Fuoco ed i mezzi della Capitaneria di Porto. E, proprio la Capitaneria di Venezia ha aperto un’indagine per capire le cause della tragedia.
Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro esprime il cordoglio “personale e di tutta la città alle famiglie delle vittime. Ci stringiamo a loro. Una tragedia inspiegabile, dato che si trattava di persone molto esperte, grandi professionisti del mare. Purtroppo, il mare va sempre rispettato e incidenti come questo accadono”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: