Farmaci: JandJ annuncia appello contro maxi-multa per epidemia oppioidi

Roma, 27 ago. (AdnKronos Salute) – Johnson & Johnson annuncia che farà appello contro la sentenza che le ha imposto una multa da 572 milioni di dollari quale “responsabile per lo sviluppo della crisi degli oppioidi in Oklahoma”, emessa dal tribunale distrettuale di Cleveland, nel quadro di una causa intentata dallo Stato Usa contro le aziende produttrici di farmaci oppioidi. La società – cita una nota – è sicura di avere forti motivi per appellarsi a questa decisione.
Le overdose da farmaci antidolorifici hanno causato migliaia di morti in uno Stato scarsamente popolato come l’Oklahoma, e oltre 400.000 in tutto il Paese tra il 1999 e il 2017. La causa è una delle oltre 1.900 depositate da enti governativi degli Stati Uniti contro produttori e distributori di oppioidi, ma è stata la prima ad arrivare al processo. Purdue Pharma, best seller nello Stato, si è accordata a marzo per 270 milioni di dollari, mentre Teva ha concordato di pagare 85 milioni di dollari.
Più di 40 altri Stati Usa hanno intentato cause contro una serie di compagnie farmaceutiche, chiedendo ingenti risarcimenti per le spese mediche, di contrasto e di trattamento dell’epidemia da oppioidi. Anche migliaia di città, contee, tribù native americane e altri gruppi hanno presentato cause legali riunite in un unico enorme processo nella Corte federale dell’Ohio.
Il giudizio – evidenzia J&J – non tiene conto del fatto che la società ha rispettato le leggi federali e statali, dell’importante ruolo che i suoi medicinali svolgono nella vita delle persone che ne hanno bisogno, delle pratiche di marketing sempre responsabili e del fatto che, dal loro lancio, prodotti come Duragesic*, Nucynta* e Nucynta* Er hanno rappresentato meno dell’1% delle prescrizioni totali di oppiacei in Oklahoma e negli Stati Uniti.
“Janssen non ha causato la crisi degli oppiacei in Oklahoma, e né i fatti né la legge supportano questa accusa”, ha affermato Michael Ullmann, vice presidente esecutivo, General Counsel, Johnson & Johnson. “Riconosciamo che la crisi degli oppiacei è un problema di salute pubblica tremendamente complesso – ha aggiunto – e abbiamo una profonda solidarietà nei confronti di tutte le persone colpite. Stiamo lavorando con i nostri partner per trovare modi per aiutare chi ne ha bisogno”.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Farmaci: JandJ annuncia appello contro maxi-multa per epidemia oppioidi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciannove − quattro =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.