Brasile, sequestra bus a Rio: ucciso dai cecchini

L’uomo armato aveva minacciato di far saltare in aria il mezzo con 16 passeggeri. La pistola era un giocattolo

Rio de Janeiro, 20 ago. (AdnKronos) – I cecchini della polizia brasiliana hanno ucciso l’uomo che questa mattina aveva sequestrato un autobus a Rio de Janeiro con diverse persone a bordo. Lo rende noto il giornale ‘O Globo’, precisando che i poliziotti hanno aperto il fuoco quando il sequestratore è sceso dal veicolo con la pistola puntata alla testa di una delle 16 persone che teneva in ostaggio.
Era un giocattolo l’arma usata dall’uomo che oggi ha tenuto in ostaggio 16 persone a bordo di un autobus a Rio de Janeiro. Lo ha confermato un portavoce della polizia militare, il colonnello Mauro Fliess, spiegando che l’uomo la brandiva minacciando un ostaggio alla testa, spingendo così uno dei cecchini della polizia appostati a sparare uccidendo il sequestratore. Secondo i media locali, l’uomo aveva accettato di liberare 6 ostaggi, costringendo altre 16 persone a rimanere a bordo.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Brasile, sequestra bus a Rio: ucciso dai cecchini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


15 − 13 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.