Xdomenveneto: è sempre più green e aperto all’innovazione (3)

(AdnKronos) – Il Rapporto 2019 illumina i punti di forza dell’economia veneta: nel 2018 il Pil regionale cresce dell’1,1 per cento, più della media nazionale; la domanda interna è in aumento dell’1,4%, sostenuta più dal rialzo degli investimenti (+4,3%) che dalla crescita dei consumi (+0,8%), le esportazioni hanno raggiunto il massimo storico di 63,3 miliardi di euro (+2,8 % rispetto al 2017), l’export vale oltre il 38% della ricchezza regionale.
Nel 2018 l’occupazione è tornata a crescere (+0,6 per cento) raggiungendo nel primo trimestre 2019 un tasso percentuale del 67,5% sul totale della popolazione in età 15-64 anni, tra i più alti in Italia. Il turismo veneto nel 2018 ha battuto ogni record storico registrando 19,5 milioni d arrivi (+2,2%) e 69,2 milioni di presenze (+0,2% rispetto all’anno precedente).
Il report statistico mette fuoco anche gli aspetti critici che denotano la sfida dei cambiamenti in atto. Sul fronte del lavoro, ad un aumento dell’occupazione (determinato soprattutto dalla permanenza al lavoro della fascia 55- 64 anni) corrisponde anche un aumento della disoccupazione (+2,6% di disoccupati, soprattutto nella fascia giovanile, a fronte della ripresa della ricerca di un lavoro da parte dei cosiddetti “neet”), del lavoro precario (17% la quota di dipendenti a tempo determinato) e del part-time involontario (8,8%, il doppio rispetto a dieci anni fa): segno che ad una maggior quantità di offerta di lavoro non corrisponde sempre una migliore qualità.

(Adnkronos)

Please follow and like us: