Social Wedding come ci ispirano i matrimoni degli influencer

(MILANO, 23 luglio, 2019) – ● Le spose di portale Matrimonio.com hanno messo a confronto i due matrimoni social italiani del momento: Turani VS Ferragni.

● Proprio come per le nozze di Paola Turani e Chiara Ferragni, i matrimoni degli italiani sono sempre più social. Secondo un’indagine del portale Matrimonio.com, più della metà delle coppie usa Instagram, Facebook e WhatsApp per condividere le emozioni del giorno più importante.

Per le foto del matrimonio di Paola Turani clicca qui

Per le foto del matrimonio di Chiara Ferragni clicca qui

MILANO, 23 luglio, 2019 – Milioni di persone in tutto il mondo le seguono per vedere i meravigliosi abiti che indossano, i posti da sogno che visitano e le loro storie d’amore; sono le Influencer, le dive del nuovo millennio.

Quando una di loro, in una story di Instagram o con un post di Facebook, annuncia il fidanzamento il web impazzisce.

Nei mesi successivi i fan aspettano il nuovo post per carpire i dettagli delle future nozze, fino all’arrivo del grande giorno, quando finalmente tutto il web può partecipare al matrimonio, tra commenti ed emozioni.

Tutto questo e’ di grande ispirazione per le future spose, che seguono la tendenza nella scelta dei dettagli.

Matrimonio.com, portale leader nel settore dei matrimoni riconosciuto a livello mondiale, ha raccontato il matrimonio di due famose influencer, Paola e Ricky sposi il 5 luglio 2019 e Chiara e Fedez sposi il 1º settembre 2018.

Due matrimoni che hanno fatto molto chiacchierare per gli allestimenti sfarzosi e i numerosi cambi d’abito delle spose.

Sul portale Matrimonio.com le spose hanno commentato i due eventi cercando di definire quale sia il matrimonio più bello.

Per le due influencer e’ un testa a testa.

Da perfette spose Millennial, sia Paola che Chiara hanno impiegato circa 1 anno per l’organizzazione del matrimonio. Infatti, come emerge dall’esito dell’indagine Global Wedding Report redatto da The Knot, WeddingWire e Matrimonio.com, che pubblica un’analisi del comportamento di 20.000 coppie in 14 paesi, la maggioranza delle coppie italiane impiega 12 mesi per l’organizzazione del matrimonio e i mesi più gettonati per celebrare il matrimonio sono giugno (22%) e settembre (23%).

È proprio l’evoluzione del profilo degli sposi che impone un cambio di rotta nel settore Wedding: le nuove coppie Millennials, quella generazione nata tra i primi anni Ottanta e il 2000, vogliono un matrimonio meno “ingessato”, più autentico e originale, in cui sono loro a prendere le decisioni, non più i loro genitori. Stando ai dati del Libro Bianco del Matrimonio, edito da Matrimonio.com, in collaborazione con la Business School ESADE e Google, solo nell’1% dei casi le decisioni spettano ai genitori o ai suoceri. È chiaro che gli sposi di oggi sono più maturi e hanno le idee più chiare: invitano di più i loro amici e meno quelli dei genitori, cosa che implica l’abbassamento dell’età media degli invitati. Inoltre, approfittano dei mesi estivi per celebrare l’addio al nubilato e celibato in località esotiche, mentre completano gli ultimi preparativi per il grande giorno, con un occhio sempre attento ai social.

Paola e Chiara, da perfette social lady, seguono la tendenza americana e canadese che, con il rispettivo 53% e 45%, identificano le nozze con un hashtag per il matrimonio.

Chiara sceglie #ferragnez, mentre Paola utilizza #turpellaswedding.

Anche in italia il matrimonio diventa sempre più social, infatti il 73% delle coppie intervistate dichiara di aver condiviso le foto del matrimonio sui social network, preferendo Facebook con un 67%, seguito da WhatsApp con il 56% e in terza posizione Instagram con il 32%.

E per chi tiene alla sua privacy e vuole avere il controllo totale dei contenuti che pubblica, Matrimonio.com mette a disposizione WedShoots, un’applicazione per Iphone e Android grazie alla quale e’ possibile condividere e commentare istantaneamente le foto scattate durante il grande giorno. Con WedShoots le foto vengono automaticamente aggiunte all’album di nozze online e condivise con tutti gli invitati attraverso l’inserimento del codice QR fornito dagli sposi.

Le spose di Matrimonio.com, sullo stile e le decorazioni dei due matrimoni, opinano che la scelta di Chiara, anche se molto apprezzata, risulta un po’ troppo eccessiva, mentre i colori e l’utilizzo dell’erba delle Pampas di Paola hanno fatto innamorare molte spose di Matrimonio.com e saranno la nuova tendenza per i matrimoni del 2020.

Sia Paola che Chiara hanno deciso di effettuare non uno, ma ben due cambi d’abito durante il matrimonio, uno dopo la cerimonia e uno per la festa. Le due spose si sono contese l’abito più bello, ma il dibattito nella community di Matimonio.com si e’ concluso con un pareggio.

Come l’88% delle spose italiane, anche le due influencer si sono affidate ad uno specialista per la realizzazione dell’abito da sposa e in linea con la maggioranza delle spose italiane (63%) hanno scelto un abito che rispecchiasse il loro stile.

Dall’indagine Global Wedding Report emerge che per l’83% delle coppie, l’abito dello sposo deve avere una cravatta o un papillon per essere considerato un must.

Le spose di Matrimonio.com, confrontando gli abiti dei due sposi, non hanno dubbi: la maggioranza di loro non ha apprezzato le caviglie scoperte di Fedez, preferendo l’eleganza di Ricky.

Sulla scelte delle fedi abbiamo il primo vero verdetto, le spose di Matrimonio.com preferiscono la semplicità scelta da Paola e Ricky.

Nei dati riportati nel Libro Bianco di Matrimonio.com, emerge che il 50% delle coppie Italiane il giorno del matrimonio indossa gioielli nuovi, mentre il 25% di loro indossa gioielli di famiglia prestati o speciali e l’altro 25% indossa gioielli che possedeva già in precedenza.

Entrambi i matrimoni hanno avuto la partecipazione di invitati speciali, gli amici a quattro zampe delle due coppie. Le spose di Matrimonio.com hanno perferito la simpatia di Gnomo Nadine, gli amici pelosetti di Paola, alla dolcezza di Matilda, il bulldog francese di Chiara.

Per l’anno 2020 ci si aspetta che la moda di un matrimonio pet friendly si diffonda ulteriormente anche nel nostro paese.

Global Wedding Report

Il rapporto Globale sui Matrimoni 2019 si basa principalmente sui dati dell’indagine annuale di The Knot Worldwide (The Knot, WeddingWire e Matrimonio.com) rivolto alle coppie sposate nel 2018. L’indagine e’ stata inviata nel dicembre del 2018 alle coppie con un indirizzo email registrato e ha ricevuto un totale di 19.993 risposte. I dati riguardanti l’India provengono da un’indagine generale rivolta a 357 coppie di neosposi con istruzione universitaria. Per ottenere una visione più completa, questa indagine include studi ad hoc ed esempiu’ di coppie che hanno condiviso l’esperienza delle nozze con l’azienda.

Consulta il Report qui

A proposito di Matrimonio.com

Matrimonio.com Matrimonio.com fa parte del gruppo The Knot WorldWide. È nata per aiutare gli sposi a organizzare il giorno più felice della loro vita. Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la community nuziale e il mercato virtuale di matrimoni più grande a livello mondiale. Dispone di un database dettagliato con più di 700.000 professionisti del settore dei matrimoni e offre agli sposi strumenti per preparare la loro lista di invitati, gestire il budget, cercare i fornitori, ecc. The Knot WorldWide opera in 15 Paesi con diversi domini come Bodas.net,Weddingwire.com, Matrimonio.com, Mariages.net, Casamentos.pt, Bodas.com.mx,Casamentos.com.br, Matrimonio.com.co, Matrimonios.cl, Casamientos.com.ar, Matrimonio.com.pe,Weddingwire.co.uk, Casamiento.com.uy, Weddingwire.ca e Weddingwire.in.

Per maggiori informazioni:

[email protected]

Web: www.matrimonio.com

(Immediapress – Adnkronos
Immediapress e’ un servizio di diffusione di comunicati stampa in testo originale redatto direttamente dall’ente che lo emette. Padovanews non e’ responsabile per i contenuti dei comunicati trasmessi.)