Simona Ventura premiata al Padova Pride Village come “Persona LGBT dell’Anno”

Per festeggiare i 50 anni della rivolta di Stonewall, che nella notte del 28 giugno diede il via al movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo, il Padova Pride Village, la più grande manifestazione LGBT italiana, nel corso della serata di venerdì ha consegnato a Simona Ventura il premio “Persona LGBT dell’Anno”. Nato in occasione del decimo anniversario della manifestazione patavina, il premio vuole essere un riconoscimento per chi si è contraddistinto negli ultimi anni per la difesa dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans.
Già madrina di quella storica edizione, Simona Ventura non si è mai tirata indietro dall’appoggiare le istanze LGBT, come matrimonio egualitario e le adozioni. Per questo, il Village ha voluto riconoscerne l’impegno dandole un riconoscimento che negli anni precedenti è stato tributato anche al giornalista Diego Bianchi e a Franco Grillini, figura storica del movimento gay italiano.
Nel corso della serata, inoltre, tutto il pubblico ha partecipato virtualmente al Word Pride in corso a New York. È stato infatti trasmesso in diretta il discorso che Alessandro Zan, ideatore del Festival, ha tenuto sul palco dello storico locale Stonewall Inn, in qualità di unico politico italiano ospite.

(Tratto da Youreporter.it)