Lavoro: Confapi Padova, 884 contratti attivi in Italia sono una follia (2)

(AdnKronos) – “Sul tema faccio mia la nota presentata in una recente audizione alla Commissione Lavoro della Camera: Confapi è dalla parte del lavoro serio e rispettoso della persona – prosegue Valerio – Considera la contrattazione collettiva, come costituzionalmente garantito, lo strumento principale per regolare il rapporto di lavoro tra imprese e lavoratori. Bisogna prestare la massima attenzione alla determinazione dell’importo del salario minimo, tenendo conto che oggi nei nostri contratti oltre che alla diversificazione del settore merceologici sono previste molteplici componenti aggiuntive della paga base, quali anzianità, malattia, permessi, premi produzione nonché prestazioni di welfare”.
“Anche l’Ocse e Inapp sostengono che, senza dovuti accorgimenti, si rischia di sfasciare un intero sistema in un momento, per di più, di stallo economico. Tutti i contratti Confapi hanno un costo medio che, considerate tutte le componenti, supera la soglia della paga oraria indicata nel Disegno di legge, ma ovviamente sono tagliati a misura dei bisogni e delle peculiarità delle Pmi”, sottolinea.

(Adnkronos)