PADOVANI CON COLDIRETTI A MILANO: #STOCOICONTADINI

Informazioni Coldiretti

N. – 05/07/2019

PADOVANI CON COLDIRETTI A MILANO: #STOCOICONTADINI

Fine settimana alla scoperta delle tipicità da tutta Italia per i clienti dei mercati di Campagna Amica Padova. Tra le “bandiere” del gusto il “Sangue Morlacco” di Torreglia e le giuggiole dei Colli Euganei

I clienti dei mercati di Campagna Amica Padova ospiti al Villaggio Coldiretti di Milano, alla scoperta del giacimento di tipicità firmate dagli agricoltori, vero tesoro del “made in Italy” agroalimentare. I primi pullman partiti dalla nostra provincia sono arrivati a Milano di primo mattino, altri ne seguiranno sabato e domenica per dare a molti padovani, agricoltori e non, la possibilità di visitare, al Castello Sforzesco, la più ricca esposizione del patrimonio enogastronomico delle località turistiche italiane durante quest’estate, con la possibilità di conoscere per la prima volta le specialità nascoste in borghi e nei piccoli comuni d’Italia.
Fanno parte della delegazione padovana, guidata dal presidente Massimo Bressan e dal direttore Giovanni Roncalli, numerosi “amici” clienti dei mercati di Campagna Amica Padova, a partire da quelli “storici” di Tencarola di Selvazzano, Monselice e Noventa, fino al Mercato Coperto di Padova, hanno accolto l’invito al viaggio a Milano per vivere in diretta il Villaggio Coldiretti con diecimila agricoltori arrivati da tutta Italia.
“Vogliamo dare ai padovani che frequentano ogni settimana i nostri mercati – afferma il presidente Bressan – la possibilità di vivere con noi questi tre giorni consacrati al meglio dell’agroalimentare italiano. Chi già conosce e apprezza i nostri prodotti freschi e di stagione, partecipa alle nostre iniziative e ci segue nelle nostre battaglie ci accompagna volentieri a Milano per vedere e assaporare il vero “made in Italy”, il patrimonio di tipicità che vogliamo tutelare”.
Alla presentazione di stamattina della “mappa dei tesori a tavola” dalle diverse regioni, con gli esempi più curiosi, rari o antichi salvati dagli agricoltori ai quali vanno le “Bandiere del gusto 2019”, ci sono anche prodotti tutti padovani, come il “Sangue Morlacco”, antico liquore del 1830 a base di ciliegie marasche chiamato così dal poeta D’Annunzio per il suo tipico colore rosso cupo e prodotto dalla storica azienda Luxardo. Sotto i riflettori pure le “giuggiole dei Colli Euganei”, una prelibatezza unica proposta dall’azienda agricola Scarpon di Arquà Petrarca.
Sono padovani anche i prodotti per la cura del corpo a base di rose antiche e canapa, realizzati dalla giovane Sara Migliorini di Vescovana, già vincitrice del concorso Oscar Green di Coldiretti, titolare dell’azienda agricola Rio dove l’agricoltura biologica si sposa con la scuola di musica Suzuki per i bambini.
Il Villaggio della Coldiretti si estende su oltre 200mila metri quadri i per far vivere a cittadini ed esponenti politici e delle Istituzioni per la prima volta un giorno da contadino tra le aziende, con gli animali della fattoria, a zappare nell’orto, sui trattori, nelle fattorie sociali con gli asini, in cucina con gli agrichef e tra i bambini degli agriasili e molto altro. Tra i temi di attualità che saranno affrontati ci sono l’Europa e l’impatto degli accordi commerciali sulle tavole, le nuove politiche Usa con la minaccia di dazi sul Made in Italy ma anche la difesa del Made in Italy e l’educazione alimentare nelle scuole.
Un viaggio tra tradizione e innovazione con i prodotti conservati da secoli nelle campagne, la cucina dei cuochi contadini con le antiche ricette ma anche le nuove proposte come i cocktail all’extravergine e le curiosità delle birre agricole italiane da quella alle arance di Sicilia a quella con le scorze di bergamotto, da quella alla ciliegia a quella con le fragole, da quella al miele di erica alla birra con le prugne e non mancano neppure la birra aromatizzata al pane e quella al grano saraceno.
Spazio al più grande mercato a chilometri zero con Campagna Amica dove o acquistare direttamente dagli agricoltori provenienti da tutta Italia esclusivi souvenir del gusto per se stessi o da regalare agli altri con aree dedicate alla solidarietà per aiutare le categorie più deboli, con i prodotti delle aziende terremotate di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo e quelli prodotti dalle aziende di agricoltura sociale impegnate nel reinserimento socio lavorativo di soggetti disagiati, disabili o problematici ma anche nell’educazione ambientale e nei servizi alle comunità locali.
#STOCOICONTADINI è l’unico posto al mondo dove per l’intero week end tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% a soli 5 euro per tutti i menu preparati dai cuochi contadini che hanno conservato i sapori antichi del passato, dalla pasta di grano Senatore Cappelli alla gricia o con pomodorini, olive riviera, capperi e mozzarella, al risotto al bagoss e melone vecchio viadanase o all’isolana con grana padano dop, dalla carne servita nelle bracerie ai galletti fritti o in soppressata e panino di segale, ma sarà possibile gustare i più pregiati salumi e formaggi italiani a denominazione di origine (Dop).
C’è anche una vera e propria Arca di Noè dove scoprire le piante e gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica che preesenta la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia.
Un intero settore è dedicato alla pet therapy e al ruolo degli animali nella cura del disagio. Ma al Villaggio è aperto anche il primo giardino terapeutico-sensoriale, gli orti con i tutor, il Villaggio delle idee con i giovani imprenditori agricoli fa fanno innovazione nel Paese e le lezioni di agrocosmesi con i trucchi di bellezza della nonna.

(Coldiretti Padova)