Quando Salvini era contrario alle Olimpiadi

Social

Gioia del vicepremier per l’assegnazione dei Giochi a Milano-Cortina. Ma i vecchi post del leader del Carroccio rivelano un altro punto di vista

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – Sui social ieri Matteo Salvini è stato il primo dei politici a festeggiare per l’assegnazione delle . Con il mano il tricolore, il ministro dell’Interno ha scritto in tempo “Viva i giochi olimpici e paralimpici invernali del 2026, che significano almeno 20.000 posti di lavoro creati, tanti investimenti e 5 miliardi di euro di valore aggiunto per l’Italia”, concludendo con un “grazie, al lavoro”. Una gioia sottolineata dal sorriso in foto e dal pugno levato in segno di vittoria. In verità, sul tema delle Olimpiadi in Italia, il leader della Lega aveva scritto post di senso diametralmente opposto. Nel suo archivio social, non mancano le prese di posizione contrarie ai giochi in Italia. “Renzi propone olimpiadi a Roma nel 2024. Per me è follia, sarebbe Olimpiade di Sprechi. Soldi servono per scuole e ospedali!” (post Twitter datato 15 dicembre 2014).
Ma quello non è l’unico attacco ai giochi fatto dal leader della Lega. A settembre del 2016 arriva un altro post a chiarire la sua contrarietà: “Roma città bellissima, ma abbandonata, e quel genio di Renzi la lancia per le Olimpiadi…ma pensino a buche nelle strade”.
Il 21 gennaio del 2016 scriveva “Renzi vola a Losanna per sostenere la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024. A me sembra una follia, visti i precedenti. A voi?”. Poi il 4 febbraio aggiungeva: “A Roma ci son dei buchi grossi così nelle strade e Renzi pensa alle Olimpiadi…”.

(Adnkronos)