Limena: 20° ANNIVERSARIO ASEM ITALIA ONLUS

In occasione del 20° Anniversario della Fondazione e del Gemellaggio Limena – Vilankulo
🔹ASEM ITALIA ONLUS promuove una serie di manifestazioni con

🔹Comune di Limena
🔹Comune di Padova
🔹CSV di Padova
🔹Associazione Erika Onlus
🔹Legambiente Limena
🔹Associazione Società Musicale
🔹Confraternita dei Bigoi al Torcio

A sostegno di 🔹Asem Mozambico
gravemente colpito dal CICLONE IDAI

🔶 28 GIUGNO  
 
                h 21 – MALIDA’ RAGAZZI A TEATRO – La Fabbrica di Cioccolato
                Spettacolo teatrale liberamente tratto dall’omonimo libro di Roald Dahl
 
                Teatro Falcone Borsellino di Limena – Ingresso libero
 
                I cittadini incontrano la Cittadina Onoraria Barbara Hofmann 
                alla presenza dei Sindaci ed Amministratori di San Giorgio in Bosco, Limena e Selvazzano Dentro.

🔶 29 GIUGNO

                ore 12 – PRANZO SOLIDALE
                a favore di Asem
                Prà del Donatore di Limena

                Menu a cura della
                Confraternita dei Bigoi al Torcio
               
                Bigoi al Torcio
                Prosciutto e melone
                Bevande

                Quota di partecipazione 15 €
                Gradita la prenotazione cell 3487975481

                Intrattenimento
                con Gigi Barichelllo 

🔶  Dal 22 al 30 GIUGNO 2019
 
                COLLETTIVA  DI PITTURA E GRAFICA
               
                Con il Patrocinio del Comune di Limena
                Asem Italia Onlus
                Associazione Erika Onlus
                Con Legambiente Limena

                Oratorio della Beata Vergine del Rosario
                presso la Barchessa – via Roma – Limena (PD)

🔶         ORARI – Ingresso Libero 
                Sabato 22 e 29 Giugno
                Domenica 23 e 30 Giugno
                10.00/12.00 e 15.30/19.00
                Da Lunedì 24 a Venerdì 28 Giugno 
                15.30/19.30

Su richiesta è possibile visitare la mostra anche in altro orario, previo accordo telefonico – Info: cell. 3487975481

L’Associazione Erika dispone di numerose opere donate da autori e collezionisti nell’arco delle varie mostre organizzate fin dal 2005. Inoltre l’Associazione Xearte ha messo a di-sposizione un notevole numero di opere. Il nostro compito è quello di esperie nel modo migliore possibile in una sala adeguata, che in questo caso è lo splendido Oratorio della Beata Vergine del Rosario di Limena, e assicurare una presenza qualificata per tutto il periodo dell’esposizione. Per i visitatori è l’occasione di ammirare opere realizzate con le diverse tecniche pittoriche, dall’olio all’acrilico, all’acquarello, all’incisione, alla serigrafia, alla litografia e ad altre tecniche. Chiunque può scegliere un’opera effettuando una donazione all’Associazione Erika Onlus, tramite bollettino postale o bonifico bancario, in base ad un valore concordato dall’Associazione con l’autore o il collezionista.
La donazione può essere inserita in detrazione nella dichiarazione dei redditi, proprio perché effettuata a favore di una Onlus. Nel bollettino di c/c postale o nel bonifico va indicata la seguente causale: “Erogazione liberale Emergenza Ciclone Idai Mozambico”.
Nell’ambito della Mostra Collettiva saranno disponibili numerose opere pittoriche e grafiche in foglio, che potranno essere alienate come le altre.
L’Associazione mette a disposizione anche i CD, i biglietti augurali e le opere letterarie pubblicate nell’arco dei 20 anni di attività. Saranno a disposizione anche le opere pubbli-cate da Asem e materiale di arti già nato mozambicano per sostenere l’iniziativa. Le offerte raccolte saranno devolute ad Asem Italia Onlus.
🔷 ASSOCIAZIONE ERIKA ONLUS
Sede: Via Spino, 77/D – 35010 S. Giorgio in Bosco (PD) 
Codice Fiscale 90006210281 – Tel. 0499450375 – Fax 0499451121
e-mail: [email protected] / sito internet: www.associazionerika.org
Presidente: Rossetto Isidoro – Via A. Gaiola, 42, 35010 Limena (PD) – tel. e fax 049768474
C/C Postale n. 12860359 – intestato a Associazione Erika Onlus 
C/C Bancario presso Agenzia Friuladria Credit Agricole – S. Giorgio in Bosco (PD)
intestato a Associazione Erika Onlus – Via Spino, 77/D  
n° 400674/58 – IBAN: IT13P0533663060000040067458 – BIC: BPPNIT2P183
**********************************************************************************************

UN INVITO

Cari Soci, Sostenitori, Amici e Cittadini tutti,
fin dalla sua fondazione (1998) l’Associazione Erika ha sostenuto ASEM Mozambico 
per la bontà dei progetti che realizza a favore dell’infanzia mozambicana. 
Molti affermano che una via per affrontare il problema dell’emigrazione 
è quella di aiutare i Paesi in cui si manifesta questa pressante realtà. 
L’Associazione Erika ha da sempre seguito questa strada, pensando che, 
realizzando condizioni di vita accettabili in quei Paesi, si può diminuire il fenomeno. 
Non basta però lo slogan “aiutiamoli a casa loro”, ma bisogna operare concretamente, 
sostenendo le associazioni che sono impegnate a portare il loro aiuto a religiosi e laici, 
che vivono direttamente quella realtà e realizzano opere fondamentali 
per la dignità delle persone e lo sviluppo delle comunità.
Sono tempi difficili per tante famiglie in Italia, 
ma il terribile evento che ha colpito la popolazione del Mozambico 
richiede un nuovo sacrificio per portare la nostra solidarietà.

CICLONE IDAI – Una gigantesca catastrofe ambientale

Nella notte fra 14 e 15 marzo 2019, si è abbattuto sul Mozambico il Ciclone Idai, che è risultato fra i più distruttivi a memoria d’uomo, seminando morte e distruzione. La zona più colpita è la regione di Sofala e in particolare la città di Beira, che si affaccia sull’Oceano Indiano, tra le foci dei fiumi Muda e Bùzi, che raccolgono le acque delle aree montuose verso i confini con il Malawi e lo Zimbabwe, pure interessati dal ciclone. 
Il vento, che ha superato i 200 km orari, e la piena dei due fiumi hanno devastato la regione, abbattendo case, alberi, ponti, linee elettriche, rendendo inagibili i collegamenti stradali e telefonici. La città è rimasta isolata per quasi una settimana, senza poter ricevere soccorsi e rifornimento di cibo e prodotti di prima necessità, mentre le persone cercavano di salvarsi dalla furia delle acque sui tetti e sugli alberi. La stima delle persone che hanno perso la vita è superiore a 600, mentre sono quasi un milione quelle che sono rimaste sotto la pioggia e in mezzo al fango perché le case, per lo più di rami e paglia, sono state spazzate dal vento e dalle inondazioni.
Anche le scuole di ASEM a Macurungo e Manga a Beira hanno subito gravissimi danni: i tetti di lamiera sono volati via, mentre finestre e imposte sono state divelte. Nelle poche stanze rimaste integre, centinaia di bambini e loro famiglie hanno trovato rifugio e hanno potuto ricevere cibo e acqua dai collaboratori di Barbara Hofmann. Passata la bufera, questi ultimi hanno provveduto a riparare i tetti con teli di plastica, per proteggere l’arredo e il materiale scolastico e per permettere la ripresa delle lezioni e la distribuzione dei pasti giornalieri ai bambini che frequentano le scuole.
L’emergenza durerà a lungo: si dovranno ripristinare le strutture edili e quanto è stato distrutto all’interno delle scuole e sarà necessario riacquistare il materiale scolastico per i bambini. Si dovranno superare le difficoltà per la mancanza di cibo, vestiario, prodotti sanitari e medicinali per curare le epidemie di colera e dissenteria conseguenti le critiche condizioni igieniche e la mancanza di acqua potabile. Quando i mesi passeranno, la solidarietà nazionale e internazionale si affievolirà e allora sarà necessario l’aiuto dei nostri donatori per ricostruire quel poco che ciascuno aveva. Barbara ci ha descritto la situazione terribile che ha vissuto intervenendo di persona per portare i primi soccorsi: la gente ha vissuto in un vero incubo: la fame, la sete, l’umidità, la perdita di tutto; le vittime sono rimaste anche psicologicamente traumatizzate dagli orrori, dalla morte, da tutto ciò che è accaduto.
Il Ciclone Idai ha cambiato la vita di queste persone che già vivevano in condizioni di grande vulnerabilità. Vite da ricostruire, ferite da curare, traumi da guarire, colera che uccide e morti da seppellire. Dobbiamo aiutarle. Da soli non riusciamo a fare quasi nulla, abbiamo bisogno della vostra solidarietà e sostegno per confortare queste persone. Vogliamo ringraziare coloro che hanno già inviato la loro solidarietà per sostenere questi nostri fratelli e speriamo di continuare a ricevere donazioni anche per la seconda fase: la ricostruzione.

🔷ASS. ASEM ITALIA ONLUS
Sede: Via Luigi Galvani, 12 – 35030 Caselle di Selvazzano Dentro (PD) 
C.F. 05884841007 – tel. 049 8977886 – fax 049 6899944 – cell. 348 7975481
e-mail: [email protected] – sito: www.asemitalia.org –  www.facebook.com/asemitalia
Presidente: Giovanni Poletti – Selvazzano Dentro (PD) – tel. 
C/C Postale n. 17000019 intestato ad Associazione Asem Italia Onlus 
IBAN: IT54B0760103200000017000019
C/C Bancario presso Banca Intesa Sanpaolo – intestato ad Associazione Asem Italia Onlus
IBAN: IT16H0306909606100000002109
Allegati

(Comune di Limena)

Be the first to comment on "Limena: 20° ANNIVERSARIO ASEM ITALIA ONLUS"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


dodici + 9 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.