Salvini torna nel mirino per voli di Stato

Governo

Il ministro dell’Interno e vice premier replica così al Pd che oggi ha chiesto a Conte di riferire dopo la frase di Di Maio che, dopo aver detto di essere furioso con Di Battista, ha attaccato il leader del Carrocci sull’uso degli aerei di Stato

Roma, 22 giu. (AdnKronos) – “E’ già stato tutto certificato, i voli sono stati usati solo per impegni istituzionali, siamo pronti a querelare chiunque dica il contrario. Meno tempo si perde in chiacchiere, più tempo rimane per lavorare”. Il ministro dell’Interno e vice premier Matteo Salvini replica così al Pd che oggi ha chiesto al presidente del Consiglio Conte di riferire in aula sull’uso degli aerei di Stato da parte di Salvini.Tutto nasce da un audio, diffuso da Fanpage.it, in cui il vicepremier Di Maio, dopo aver detto di essere , ha detto: “Mi dicevano, ma com’è che quello (Salvini) sta in ogni Comune e tu non ci sei mai? Poi abbiamo scoperto che usava gli aerei di Stato”. “Il vicepremier Di Maio sostiene che l’altro vicepremier Salvini abbia utilizzato voli di Stato per il suo lungo tour elettorale degli scorsi mesi in Italia. Viste le parole così nette di Di Maio, il governo ed il presidente Conte hanno il dovere di riferire alle Camere e di fare chiarezza su ogni singolo utilizzo dei voli di Stato da parte del Ministro Salvini e degli altri membri dell’esecutivo”, hanno affermato il deputato e responsabile Infrastrutture della segreteria nazionale del Pd, Roberto Morassut.

(Adnkronos)