Menarini Ricerche presenter il primo studio clinico nell’uomo di SEL24 MEN1703 al 24 congresso dell’EHA

–  

 

Durante la sessione di poster dedicata alla “Leucemia Mieloide Acuta – Clinica”, il 14 Giugno 2019, 17:30PM- 19:00PM, sarà presentato il poster “CLI24-001: First-in-human study of SEL24/MEN1703, an oral dual PIM/FLT3 kinase inhibitor, in patients with acute myeloid leukemia” (Codice finale dell’abstract: PF281).

Il poster mostrerà il disegno del primo studio clinico nell’uomo DIAMOND-01 di SEL24/MEN1703, molecola licenziata da Selvita, in pazienti con leucemia mieloide acuta di prima diagnosi, recidivante o refrattaria e con nessuna opzione terapeutica disponibile (NCT03008187). L’obiettivo primario dello studio, condotto negli Stati Uniti, e’ l’identificazione della dose raccomandata per la successiva fase II.

Menarini Ricerche e’ entusiasta di presentare questo studio che e’ il primo che valuta un inibitore doppio delle chinasi PIM e FLT3 nella LMA, con il potenziale di essere attivo nei pazienti con LMA a prescindere dal loro status mutazionale di FLT3 e di scavalcare la resistenza agli inibitori esclusivi di FLT3.

Il contributo di Menarini Ricerche alle conferenze internazionali di oncologia, come ad esempio il Congresso dell’EHA, e’ una componente del nostro impegno nello sviluppo di nuovi farmaci per pazienti con tumori difficili da trattare e prognosi sfavorevole.

Informazioni sul Gruppo Menarini

Menarini e’ un’ azienda farmaceutica italiana che fattura 3.667 miliardi di Euro e conta più di 17.600 dipendenti. Il Gruppo Menarini ha sempre perseguito due obiettivi strategici: Ricerca e Internazionalizzazione ed e’ fortemente impegnata nella ricerca e sviluppo in oncologia. Come parte di questo impegno Menarini sta sviluppando 4 nuovi farmaci per il trattamento di tumori ematologici e/o tumori solidi. Due di questi sono biologici, in particolare l’anticorpo MEN1112/OBT357 specifico per il CD157 e l’anticorpo coniugato a tossina MEN1309/OBT076, il cui target e’ CD205. Inoltre Menarini ha aggiunto alla propria pipeline oncologica 2 piccole molecole: il doppio inibitore delle chinasi PIM/FLT3, chiamato SEL24/MEN1703, e l’inibitore dell’enzima PI3K, chiamato MEN1611, in sviluppo clinico per il trattamento di una varietà di tumori ematologici e solidi. Recentemente, Menarini ha firmato un contratto di licenza per un’altra piccola molecola, un inibitore dell’istone deacetilasi di classe I, II e IV Pracinostat, per il trattamento di pazienti con malattie ematologiche. Menarini e’ presente con i suoi prodotti in molte importanti aree terapeutiche tra cui, cardiologia, gastroenterologia, pneumologia, malattie infettive, diabetologia, infiammazione e analgesia.

Con 16 siti di produzione e 7 centri di Ricerca e Sviluppo, il Gruppo Menarini ha una forte presenza in Europa, Asia, Africa e Sud America. I farmaci Menarini sono disponibili in 136 paesi.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.menarini.com

 

 

Logo – http://mma.prnewswire.com/media/520214/Menarini_Ricerche_Logo.jpgLogo – https://mma.prnewswire.com/media/899220/DIAMOND01_Logo.jpg

 

(Immediapress – Adnkronos
Immediapress e’ un servizio di diffusione di comunicati stampa in testo originale redatto direttamente dall’ente che lo emette. Padovanews non e’ responsabile per i contenuti dei comunicati trasmessi.)