Quando i neri erano i meridionali, il video virale di Andrea Pennacchi

Nel video Andrea Pennacchi interpreta (magistralmente) un veneto che ricorda quando i “terroni”, come li chiama, salivano in massa al Nord. “Chiedevano la casa, altro che 35 euro del caz..” sottolinea il protagonista del corto. Tutta la prima parte del filmato è incentrata infatti nel far capire quanto razzismo ci sia stato in passato nei confronti degli italiani che provenivano dal Sud, quando erano loro a dover migrare alla ricerca di una vita migliore.

“Ci facevate proprio schifo” evidenzia infatti il padovano. “Solo uno o due di voi potevano andar bene, come il coso lì, il negro che è stato eletto in Senato con la Lega” aggiunge.

Poi l’amara riflessione: “I negri sono riusciti a fare quello che Cavour non è riuscito a fare. Hanno fatto gli italiani. Dopo 300 anni ci siamo scoperti tutti fratelli dandogliele addosso al negro. Ma io mi ricordo, – aggiunge – quanto schifo ci facevate. E si vede che non ve l’abbiamo detto bene. Che non siamo stati capaci di comunicarvelo, che non siamo stati efficaci”.

“Perché se l’aveste capito quanto vi disprezzavamo adesso non avreste votato Salvini. Non avreste nemmeno il coraggio di nominarlo ministro dell’Interno” affonda quindi il protagonista del monologo, chiarendo definitivamente il senso del video. E subito dopo domanda: “Terroni, ma che cazz.. di problemi avete?”. Il video si conclude emblematicamente con il padovano che spiega: “Era solo un pensiero.

Testo: Notizie.it

(Youreporter)