Rovigo: Gdf scopre vendita on line ‘cannabis light’

Padova, 7 giu. (AdnKronos) – E’ cominciata all’alba di ieri l’operazione Mercurio dei militari del comando Provinciale di Rovigo rivolta a contrastare il commercio on line di cannabis.
Nascosti nelle pieghe di alcune incertezza normative di settore contraddistinte da interpretazioni giurisprudenziali alternativamente favorevoli, sono proliferati negozi virtuali e fisici di erba “spacciata” per light, ma che in realtà, come emerso nel corso delle indagini durate diversi mesi, di light non avevano nulla. I finanzieri, infatti si sono imbattuti in una attività commerciale completamente alla luce del sole che tramite i propri siti internet svolgeva una vera e propria attività di spaccio con lucrosi guadagni vendendo cannabis ben al di sopra dei limiti per essere considerata “light”. A finire al centro delle indagini una nota srl con sede in provincia di Rovigo ma con unità operative nel padovano.
In definitiva, i due responsabili, un 64enne ed un 46enne residenti nel padovano, avevano messo in piedi un’ attività operante su tutto il territorio nazionale. I due indagati si approvvigionavano di cannabis proveniente da più origini (su cui ci sono in corso accertamenti), la miscelavano e la confezionavano con una propria etichetta. La particolare e subdola condotta degli amministratori della società, denunciati per traffico di sostanze stupefacenti, consisteva nel dichiarare in etichetta un valore legale del tenore di THC, minore dello 02%, che pertanto non avrebbe costituito alcun illecito.

(Adnkronos)

Please follow and like us: