Bus di turisti si ribalta morta la guida

Siena

Il mezzo è uscito di strada sul raccordo autostradale tra Badesse e Siena. A bordo circa 60 persone dell’Europa dell’Est, in gran parte russi. Una trentina i feriti. Ancora incerta la dinamica

Firenze, 22 mag. – (AdnKronos) – Un bus turistico si è ribaltato provocando la morte di una persona e il ferimento di altre 37. E’ accaduto questa mattina, poco dopo le 9, sul raccordo autostradale Siena-Firenze, tra Badesse e Siena. La vittima è una donna russa di 40 anni, molto probabilmente la guida del gruppo. Il corpo senza vita è stato ritrovato quando il mezzo a due piani è stato sollevato con una autogru dai vigili del fuoco. La comitiva, circa 60 turisti dell’Europa dell’Est, in gran parte russi, da alcuni giorni in Italia per un tour tra le città d’arte, si stava spostando da Montecatini Terme per andare a visitare Siena. Uscendo di strada, il pullman ha distrutto le barriere laterali e ha poi terminato la corsa andando a sbattere contro gli alberi. Ancora incerta la dinamica.

Dei 37 feriti, 33 sono lievi, rientrati in codice verde (19 sono stati trasportati al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena e 14 all’ospedale Altavaldelsa di Poggibonsi dell’Ausl Toscana sud est). Quattro feriti, in codice giallo, sono stati ricoverati a Le Scotte in gravi condizioni. Nessuno dei feriti è, tuttavia, in pericolo di vita. Una trentina di passeggeri non ha richiesto assistenza medica.
Il raccordo autostradale Siena-Firenze, informa Anas, è provvisoriamente chiuso in direzione Siena, con uscita obbligatoria allo svincolo di Monteriggioni, a causa dell’incidente.
La centrale operativa 118 di Siena, subito allertata intorno alle 9, ha inviato sul posto due automediche, l’elisoccorso Pegaso e ambulanze di soccorso. Sul posto sono intervenuti anche Anas, vigili del fuoco, forze dell’ordine e protezione civile. L’autista è stato sottoposto ad alcol test ma è risultato negativo. Tra le cause dell’incidente, secondo una prima ricostruzione della Polizia Stradale, potrebbe esserci una distrazione.

(Adnkronos)