Eni, ok Assemblea a bilancio 2018


Roma, 15 mag. Via libera dell’Assemblea degli azionisti di Eni al bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 che ha chiuso con un utile netto di 4,226 miliardi di euro (+25%) e la distribuzione del dividendo di 0,83 euro, di cui 0,42 euro gia’ distribuito in acconto a settembre scorso (il dividendo restante, pari a 0,41 euro, sara’ messo in pagamento il 22 maggio, con stacco della cedola il 20). A Cdp che detiene una quota del 25,76% arriva un maxi assegno di 777,02 milioni di euro mentre al ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha una partecipazione del 4,34%, arriva un assegno di 130,768 mln di euro. Via libera dell’Assemblea anche al piano di buy back e alla relazione sulla remunerazione.

L’Assemblea di Eni quindi ha deliberato di autorizzare il Cda a procedere all’acquisto di azioni della societa’, in piu’ volte, per un periodo di 18 mesi dalla data della presente delibera, per il perseguimento della finalita’ di cui alla relazione illustrativa del Cda all’odierna Assemblea relativa al presente punto all’ordine del giorno, nei termini e alle condizioni di seguito precisati: il numero massimo di azioni da acquistare e’ pari a 67.000.000 azioni ordinarie della societa’, rappresentative dell’1,84% circa del capitale sociale di Eni, che ammonta attualmente a 4.005.358.876,00 di euro ed e’ rappresentato da 3.634.185.330 azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale, per un esborso complessivo fino a 1.200.000.000 di euro; gli acquisti dovranno essere effettuati nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato.

(Adnkronos)