Soddisfazione AGIS Tre Venezie per la nuova Legge Quadro sulla Cultura

La Regione del Veneto approva la nuova Legge Quadro sulla Cultura. Franco Oss Noser, presidente dell’Unione Interregionale Triveneta AGIS: «Finalmente uno strumento adeguato e moderno per sostenere e promuovere un settore che oltre a svolgere un importante ruolo sociale costituisce anche motore di sviluppo economico del territorio. Indispensabile ora l’individuazione di risorse adeguate per dare impulso ad una nuova stagione di consolidamento e crescita delle imprese venete»

Il
Consiglio Regionale del Veneto ha approvato ieri all’unanimità la nuova Legge
Quadro sulla Cultura
.
È un momento particolarmente importante soprattutto perché atteso da oltre trent’anni.
La legge precedente, con riferimento al settore dello spettacolo, risale al
1984 e da quell’anno numerosi sono stati i tentativi di riforma del settore.

Franco Oss Noser

«Dobbiamo
ringraziare l’Aula di Palazzo Ferro Fini per il voto unanime espresso,
l’Assessore alla Cultura per l’impegno profuso e la Commissione Cultura per il
lavoro tecnico prodotto. Finalmente possiamo dire di avere uno strumento
normativo adeguato ai tempi, soprattutto, in linea con la legislazione
nazionale e le leggi delle Regioni e Province autonome del Nord Est, con le
quali da tempo abbiamo avviato un percorso per realizzare iniziative comuni in
un territorio di riferimento vasto ma sempre più omogeneo»
interviene così Franco Oss Noser, Presidente dell’Unione Interregionale Triveneta AGIS,
l’Associazione di categoria che rappresenta le imprese pubbliche e private del
Cinema, del Teatro, della Musica, della Danza del Triveneto.

«La
legge è uno strumento adeguato e moderno per sostenere e promuovere un settore
che oltre a svolgere un importante ruolo sociale costituisce anche motore di
sviluppo economico del territorio –
continua Oss Noser –  ora però
dovrà chiudersi al più presto possibile la seconda fase, quella di attuazione
della legge, con l’approvazione dei provvedimenti di secondo livello e,
soprattutto, con l’individuazione di risorse adeguate per dare impulso ad una
nuova stagione di consolidamento e crescita delle imprese venete»
.

L’AGIS si farà carico con la Conferenza degli
Assessori Regionali e Provinciali della Cultura del Nord Est per delineare le
azioni necessarie per completare questa determinante azione normativa. Sarà
necessario creare i punti di convergenza
fra le legislazioni Regionali e delle Province Autonome
perché i progetti
che vedono coinvolti i soggetti operanti nelle quattro unità territoriali
possano essere attuati senza ostacoli normativi.

Unione Interregionale Triveneta AGIS
049.8750851 – 8753141
[email protected]

Scarica il comunicato stampa

(Studio Pierrepi)