Morbillo: negli Usa 71 casi in una settimana, il 2019 sara’ l’anno record

Milano, 23 apr. (AdnKronos Salute) – Negli Stati Uniti il 2019 sara’ l”annus horribilis’ per i casi di morbillo, che “probabilmente nelle prossime settimane supereranno quelli registrati nel 2014 – hanno annunciato i Centers for Disease Control and Prevention – finora i piu’ numerosi dopo che nel 2000 la malattia era stata dichiarata debellata” dal Paese. Se infatti 5 anni fa le infezioni negli Usa erano state 667, quest’anno in soli 4 mesi si e’ gia’ arrivati a 626 secondo l’ultimo bollettino dei Cdc: 71 in piu’ rispetto al report settimanale precedente. Mancano quindi appena 42 casi e il bilancio nero del 2014 sara’ battuto da un nuovo record.

Secondo l’aggiornamento diffuso dall’ente americano, gli Stati colpiti sono saliti a 22: Arizona, California, Colorado, Connecticut, Florida, Georgia, Illinois, Indiana, Iowa, Kentucky, Maryland, Massachusetts, Michigan, Missouri, Nevada, New Hampshire, New Jersey, New York, Oregon, Tennessee, Texas e Washington. Iowa e Tennessee sono le new entry dell’ultima settimana, mentre la casistica massima si conferma quella di New York, dove a livello metropolitano la Grande Mela ha proclamato di recente lo stato di emergenza sanitaria.

Fonti qualificate hanno riferito alla Cnn che, su un totale di 626 contagiati (487 di eta’ inferiore ai 19 anni o 19enne), il 72% non era vaccinato; il 18% aveva uno stato vaccinale sconosciuto, mentre il restante 10% aveva ricevuto una o due dosi di vaccino. Le autorita’ sanitarie ricordano come il morbillo sia “talmente contagioso che, se una persona lo contrae, potra’ infettare fino al 90% dei contatti non immunizzati”. La raccomandazione e’ che “chiunque sia nato dopo il 1 gennaio 1957, chi non ha ricevuto due dosi di un vaccino contenente il morbillo, o chi non ha un esame del sangue che dimostri un’immunita’ all’infezione, dovrebbe ricevere due dosi del vaccino Mmr” contro morbillo, parotite e rosolia.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Morbillo: negli Usa 71 casi in una settimana, il 2019 sara’ l’anno record"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quattro × cinque =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.