Porto di Piombino guarda a Oriente


Il presidente della Toscana Enrico Rossi ringrazia l’armatore Onorato per il progetto, destinato a farne uno snodo centrale per la “logistica” in particolare per quanto riguarda “le auto dal centro Europa”. E aggiunge: “Produrra’ nuova occupazione”

Firenze – (AdnKronos) – “Voglio ringraziare l’armatore Onorato perche’ e’ stato lui a metterci in contatto con Manta Logistics, che intende fare del porto di Piombino il punto di riferimento per la sua logistica in direzione dell’Oriente. Si tratta soprattutto di logistica che ha a che fare con le auto, con auto di provenienza dal centro Europa”. Lo ha detto il presidente della Toscana, Enrico Rossi, commentando con i giornalisti la firma a Firenze, a Palazzo Strozzi Sacrati, del protocollo d’intesa fra Regione, comune di Piombino (Livorno) e Manta Logistics, joint venture tra il gruppo Onorato, leader nel trasporto marittimo passeggeri e merci, e Ars Altmann, numero uno della logistica automotive in Europa.

Si tratta di un progetto, ha sottolineato il governatore Rossi, “di grande livello, importante, ed e’ la conferma che e’ se difficile partire, perche’ un porto nuovo sviluppa sempre dinamiche che non e’ facile attuare in breve tempo, il porto di Piombino, tuttavia, con il suo escavo di 20 metri che abbiamo realizzato come Regione Toscana, e’ un’infrastruttura nuova e inedita sul Tirreno, al punto che attrae l’interesse anche di chi lavora nel centro dell’Europa, e delle imprese logistiche che trasportano nel mondo le produzioni che si fanno in Germania e in generale nel centro Europa”.

“Questo progetto produrra’ nuova occupazione, inizialmente con 50mila metri quadri che vengono destinati all’impresa, che poi potranno aumentare. Si prevede un’occupazione intorno a 80 unita’. Nel frattempo sono riconfermati anche gli investimenti di altri soggetti imprenditoriali a Piombino – ha ricordato Rossi -. C’e’ un investimento e un interesse verso il porto che si sta qualificando all’interno di un sistema portuale toscano fatto da Livorno, Piombino e poi piu’ a nord Carrara, dove anche li’ sono forti gli investimenti che sta facendo la regione Toscana e si stanno muovendo cose importanti”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: