Sostenibilita’, vaschetta gelato Carte d’Or riciclabile e compostabile


Milano, 15 apr. – (AdnKronos) – “No, less, better plastic” e’ questa la missione di Unilever, una delle principali aziende nei mercati Food&Refreshment, Home, Beauty&Personal Car, nell’ambito della lotta alla plastica. Una sfida complessa nella quale tutti devono fare la propria parte visto che, stando al rapporto della Ellen MacArthur Foundation sulla ”New Plastics Economy”, solo il 14% degli imballaggi di plastica utilizzati a livello mondiale arriva fino agli impianti di riciclo e solo l’8% e’ effettivamente riciclato. Nel frattempo, un terzo finisce negli ecosistemi ormai fragili e il 40% in discarica.

L’impegno di Unilever e’ iniziato nel 2010 e ad oggi ha gia’ dato risultati rilevanti: in meno di dieci anni l’impatto degli imballaggi in termini di rifiuti e’ diminuito di un terzo; cosi’ come ad oggi il 78% della plastica usata in Europa e’ gia’ riciclabile. Gli obiettivi sono ancora piu’ ambiziosi: entro il 2020 l’impatto dei rifiuti sara’ dimezzato; entro il 2025 tutti i packaging dei prodotti Unilever presenti nel mondo saranno completamente riutilizzabili, riciclabili o compostabili e sara’ convertito il 25% degli imballaggi in plastica in materiali riciclati o in Pcr.

E in questa importante rivoluzione anche l’Italia fa la propria parte con vari progetti tra cui, il piu’ recente e primo per portata riguarda Carte d’Or. Carte d’Or, leader nel mondo vaschette e da sempre riconosciuta come la piu’ buona alternativa al gelato artigianale in vaschetta, cambia il mondo del gelato lanciando una nuova vaschetta. Il nuovo pack e’ compostabile e riciclabile poiche’ fatto di carta certificata Pefc, accoppiata con uno strato di Pla (acido polilattico, ossia bioplastica ottenuta da scarti di mais) che consente di essere impermeabile ed e’ quindi adatta al gelato.

La vaschetta puo’ avere quindi un ‘doppio fine vita – perche’ puo’ essere sia riciclata nella carta, entrando nel classico ciclo di recupero previsto dai vari Comuni per questo materiale, sia smaltita nei rifiuti organici e arrivare nei siti di compostaggio industriale per ritornare ad essere come humus (a seconda delle norme applicate dal Comune di residenza). Il cambio di pack coinvolgera’ circa 11 milioni di vaschette in un anno; ogni vaschetta passera’ da un peso di 47.5 grammi a uno di 36.5 grammi, con un risparmio del 23% sul peso finale del prodotto. Il risultato e’ una riduzione di circa 520 tonnellate di plastica in un solo anno.

Scegliendo la nuova vaschetta Carte d’Or, si contribuira’ quindi a togliere dal mercato 43 tonnellate di plastica ogni mese, 10 tonnellate ogni settimana. Inoltre Carte d’Or annuncia la partnership biennale con Wwf Italia e diventa main partner del Tour ‘Spiagge Plastic Free – , nella Campagna Generazione Mare. L’obiettivo comune e’ quello di lavorare in sinergia per informare, sensibilizzare e coinvolgere in attivita’ specifiche sul territorio quante piu’ persone possibile, compresi consumatori, dipendenti e clienti di Unilever in Italia.

La prima azione congiunta sara’ il Tour, la maratona estiva di pulizia dei principali litorali italiani per liberare le spiagge dalla plastica (ad oggi il rifiuto presente in misura maggiore): il primo appuntamento si terra’ il 3 giugno in preparazione della Giornata mondiale degli Oceani (8 giugno), in cui i volontari Wwf e i dipendenti Unilever Italia andranno a pulire una delle spiagge del litorale romano.

(Adnkronos)