9 italiani su 10 pronti a partire


Milano, 11 apr. (AdnKronos) – L’indagine ‘Le vacanze degli italiani nel 2019 – , realizzata da italiani.coop (lo strumento di analisi e ricerca di Coop) per Robintur Travel Group, presentata al Centro Congressi di Eataly Smeraldo a Milano su un campione rappresentativo della popolazione italiana tra i 18 e i 65 anni di eta’, mostra lo specchio di quali saranno le mete e le scelte per le prossime vacanze. Numeri positivi che non vengono scalfiti dai dati dell’economia in rallentamento.

Gli italiani sono pronti a mettersi in viaggio gia’ per il lungo ponte di aprile, che comprende Pasqua, 25 aprile e 1 maggio, sara’ infatti il 51% a fare le valigie, mentre ben 9 italiani su 10 (l’89%) pensano di andare in vacanza nell’estate 2019. Dati in lieve crescita rispetto all’estate 2018 quando fu l’88% a partire e soprattutto superiori alle partenze reali della passata stagione.

Anche nelle 300 agenzie di Robintur Travel Group e Viaggi Coop si conferma un andamento molto positivo delle prenotazioni estive, in cui l’Italia la fa da padrona e viene scelta in oltre 6 casi su 10 (il 63%). Meta preferita rimane il mare scelto dal 55%, seguono citta’ o luoghi d’arte (19%), montagna (14%) e le crociere o tour (12%). Il progetto degli italiani e’ di una vacanza piu’ breve rispetto allo scorso anno, ma cresce la spesa (+4% la differenza tra coloro che pensano di spendere di piu’ e coloro che pensano di spendere di meno). Tra le mete estere che crescono di piu’ troviamo Maldive, Stati Uniti, Egitto e Australia, ma le destinazioni preferite restano Spagna, Grecia e Croazia. In Italia si confermano numerose le scelte su Sicilia, Puglia e Emilia-Romagna mentre la crescita piu’ alta la registrano Abruzzo, Trentino Alto-Adige, Valle d’Aosta e Calabria. Interessante il dato riguardante la Gran Bretagna con la Brexit che sembra fare effetto in negativo e registra un calo del 23%.

‘I venti di crisi che passano nei mezzi di comunicazione in questi giorni sembrano non spegnere la voglia di vacanza degli italiani – spiega Albino Russo, direttore generale Ancc-Coop in merito alla ricerca realizzata da italiani.coop per Robintur Travel Group. ‘Infatti l’89% degli intervistati tra i 18 e i 65 anni dichiara che andra’ sicuramente o probabilmente in vacanza. Sono il 4% in piu’ di chi ha effettivamente fatto una vacanza lo scorso anno e se queste stime fossero confermate parleremmo di un milione e mezzo di incremento – . Una dimostrazione di quanto importante sia il settore turistico per Coop: ‘Il turismo e’ centrale nelle scelte di consumo delle persone, possiamo dire che e’ il cibo per la mente degli italiani quindi per Coop e’ importante dare un servizio e una risposta a queste nuove esigenze. Un dato interessante ci dice che il 40% per andare in vacanza risparmia tutto l’anno anche nel carrello della spesa –

‘Le stime per le prossime vacanze degli italiani sono decisamente positive anche se siamo entrati in un anno di nuova recessione – spiega Stefano Dall’Ara presidente di Robintur Travel Group che poi aggiunge ‘Noi notiamo che gli italiani mantengono questa voglia di viaggiare, un trend che ha aiutato il turismo a uscire dal momento di crisi che aveva riscontrato negli ultimi cinque anni. Gli italiani hanno voglia di viaggiare, magari accorciano la vacanza, ma non ci rinunciano – . L’Italia rimane la meta preferita ma cresce la voglia di estero con particolare interesse per l’Australia: ‘Vedere tanta gente chiedere viaggi in Australia e’ stato sorprendente e questo conferma il desiderio degli italiani di vedere nuove mete. Circa il 37% intende andare all’estero e le mete esotiche fanno sempre molta presa – .

(Adnkronos)

Please follow and like us: