Infrastrutture: a22 autobrennero, soci del sud compatti, no a modifiche del cda (2)

(AdnKronos) – ‘Chiediamo un cambio di rotta, in tempi certi – afferma il sindaco Sboarina -, sul piatto non c’e solo il rinnovo della concessione all’A22, che nei termini preannunciati dal ministro Toninelli e inaccettabile, ma anche la possibile riduzione dei membri del CdA da 14 a 5. Con i colleghi abbiamo concordato che non puo venir meno la rappresentativita di tutti i territori all’interno del Consiglio di Amministrazione di A22, anche perche, in un momento cosi delicato per la societa, dobbiamo esserci per monitorare il futuro della societa che abbiamo fondato e le scelte decisive per il suo futuro. Trento, Verona e Mantova sono i tre enti fondatori della societa, e la rappresentanza territoriale e importante anche per la realizzazione delle opere pubbliche gia programmate ‘.

Sul tavolo della trattativa tra Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e i soci pubblici territoriali proprietari di Autostrada del Brennero, anche 800 milioni per interventi cosiddetti funzionali all’asse autostradale, il cui destino ora e incerto. Si tratta di opere espressamente chieste dalle Province socie dei territori attraversati, alla cui realizzazione A22 si e impegna a contribuire. Tra queste, anche la terza corsia tra Bolzano e Verona, per 91 Km di tratto autostradale.

(Adnkronos)