la Commissione Pari Opportunita’ sul World Congress of Families

La Commissione per le pari opportunita’, le politiche di genere e i diritti civili del Comune di Padova – con l’eccezione della consigliera Federica Pietrogrande che si dissocia – manifesta il proprio fermo dissenso e preoccupazione rispetto ai principi promossi dal World Congress of Families, che si terra’ a Verona dal 29 al 31 marzo 2019 in quanto:

sono violativi della Costituzione italiana, della Carta europea dei diritti dell’uomo e della Carta dei diritti fondamentali della UE;
sono frutto di una visione distorta della societa’ e della famiglia che non tutela realmente la donna, la maternita’ e l’infanzia;
propongono un modello di famiglia definita “tradizionale” diretto a ripristinare un modello sociale chiuso e arretrato;
retrocedono la donna ad un ruolo subordinato riconoscendole come unica funzione quella di procreare;
scoraggiano il desiderio maschile di vivere in modo piu’ positivo e profondo la paternita’;
impediscono il riequilibrio nel lavoro di cura domestica e genitoriale rendendo cosi’ sempre piu’ difficile conciliare la genitorialita’, il lavoro, la partecipazione alla vita sociale delle persone;
negano i principi fondamentali nell’ambito della’maternita’ posti dalla legge 194 e ogni altra misura egualitaria nelle politiche legate alla famiglia, alla’sessualita”e all’identita”di genere;
sono espressione di omofobia e intolleranza verso le persone LGBTI e rappresentano una seria minaccia di violazione dei diritti umani;
disperdono e svuotano di contenuto diritti fondamentali acquistati in decenni di lotte per la civilta’ e l’emancipazione.

(Tratto da: http://www.padovanet.it)

(Leggi tutta la notizia sul portale http://www.padovanet.it – rete civica del Comune di Padova)
http://www.padovanet.it/notizia/20190329/comunicato-stampa-la-commissione-pari-opportunit%C3%A0-sul-world-congress-families