Banche, Salvini: “Tria firmi decreti per truffati o facciamo noi”


Il vicepremier e ministro dell’Interno al titolare del dicastero all’Economia: “”Con tutto il garbo e l’educazione possibile, me li aspetto entro questa settimana”. E aggiunge: “Se mi dice aspettiamo una risposta dall’Europa ne facciamo a meno”. Posizione condivisa anche da Di Maio che chiede al “Mef di rimborsarli subito”

Milano, 25 mar. (AdnKronos Salute) – “Con tutto il garbo e l’educazione possibile, mi aspetto entro questa settimana i decreti del Mef o altrimenti li andiamo a scrivere noi”. Sono le parole del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, oggi a Milano arrivando all’inaugurazione del percorso museale ‘I Tesori della Ca’ Granda’ al Policlinico di Milano. Un messaggio al Mef riguardo ai decreti attuativi per indennizzare i risparmiatori. I rapporti con il ministro dell’Economia Giovanni Tria sono “eccezionali – precisa Salvini – Se poi mi firma i decreti attuativi per i rimborsi ai risparmiatori truffati lo porto via per il weekend. Pero’ o li firma entro questa settimana, e lo dico nel modo piu’ costruttivo possibile, oppure”, puntualizza, “se mi dice aspettiamo una risposta dall’Europa ne facciamo a meno di questa risposta”. “Ieri ero a Treviso – conclude Salvini – e c’e’ tanta gente che si arrabbia e che ha fame e ha fretta – quindi non credo si possa aspettare mezz’ora di piu'”. “Sono certo che entro questa settimana Tria firmera’ i decreti e saremo tutti felici e contenti” ribadisce. Il fatto che il ministro dell’Economia non firmi i decreti attuativi per indennizzare i risparmiatori truffati dalla banche “non lo prendo neanche in considerazione”, ha poi aggiunto. “Non possiamo sempre aspettare le letterine dall’Europa”. Quanto ai rapporti col titolare dell’Economia, Salvini durante il suo tour in via Sforza ha avuto modo di precisare che sono “eccezionali”. Rispondendo a chi gli chiedeva se si potesse fare a meno di Tria, il vicepremier aveva anche aggiunto: “Tria e’ parte di una squadra fortissima”.

(Adnkronos)