“Mia figlia ritrovata grazie a intuizione di una insegnante”

Il papa’: ‘Ha pensato che avesse il cellulare senza credito e l’ha ricaricato’. La 16enne era scomparsa da mercoledi’ scorso: era nella casa del fidanzato vicino a Nola

Roma, 23 mar. (AdnKronos) – E’ stata ritrovata la 16enne scomparsa mercoledi’ scorso. “Era in un appartamento in un palazzo vicino a Nola – dice all’Adnkronos il padre Antonio -, era con il fidanzatino e il padre di lui, che fa il muratore e quindi era spesso fuori casa”. Il ritrovamento grazie all’intuizione della sua insegnante di Cucina, la ragazza frequenta infatti il primo anno dell’Istituto Alberghiero Antonio Esposito Ferraiolo di Napoli. “La docente ha pensato che potesse avere il telefonino senza credito e l’ha ricaricato. E’ stato allora che ci ha chiamato” racconta il papa’. Grazie alla telefonata della docente, e’ stato possibile per la polizia di Poggioreale e i colleghi di Nola capire dove si trovava e andare a prenderla. “Appena l’ho vista l’ho abbracciata” conclude il padre, aggiungendo che sua figlia sta bene, ma “e’ ancora molto scossa”.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "“Mia figlia ritrovata grazie a intuizione di una insegnante”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quindici − quattordici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.