Brexit: confartigianato vicenza, ripercussioni immediate su prodotti e servizi’ (2)

(AdnKronos) – Quanto ai settori, nel 2017 il prodotto maggiormente esportato in Regno Unito e rappresentato da Articoli in pelle (escluso abbigliamento) e simili con 151,2 milioni di euro, pari al 17,1% dell’export totale; seguito da Macchinari ed apparecchiature (145,6 milioni di euro pari al 16,4%), Articoli di abbigliamento (128,2 milioni di euro pari al 14,5%), Apparecchiature elettriche e non elettriche per uso domestico (57,1 milioni di euro pari al 6,4%) e Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (54,5 milioni di euro pari al 6,1%). Ancora, i settori a maggior concentrazione di micro e piccole imprese rappresentano quasi la meta (48,5%) delle esportazioni manifatturiere vicentine nel Regno Unito.

La dinamica annuale rileva anche una crescita delle esportazioni manifatturiere sul mercato inglese pari a +3,6% rispetto al 2016. Le maggiori crescite si registrano per Articoli in pelle e simili (+7,7%, pari a +10,8 milioni euro), Prodotti alimentari (+24,9% pari a +6,9 milioni euro), Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+13,6% pari a +6,5 milioni euro), Altri mezzi di trasporto (+48,5% pari a +6,4 mila euro) e Articoli di abbigliamento (+5,3% pari a +6,4 milioni euro).

(Adnkronos)