Tav: cgil, cisl e uil veneto, va fatta senza ulteriori intralci

Venezia, 13 mar. (AdnKronos) – “I trucchetti sulle parole, i cavilli legali e procedurali non ci interessano: la TAV va fatta per agganciare l’Italia all’Europa e per creare posti di lavoro”. Cgil, Cisl e Uil del Veneto si schierano a fianco delle categorie degli edili, che hanno indetto una manifestazione nazionale per domani, venerdi 15 marzo, per rivendicare una strategia di rilancio degli investimenti per le grandi e piccole opere necessarie alla nostra regione e al paese.

“Con le risorse gia stanziate – spiegano Christian Ferrari, Gianfranco Refosco e Gerardo Colamarco, segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Veneto – potrebbero essere attivati circa 400 mila posti di lavoro: basterebbe rilanciare i cantieri fermi o in procinto di partire per generare occupazione in tutto il paese. ? un ‘delitto economico ‘ non utilizzare le risorse gia disponibili: piu tempo si perde e piu lenta sara la reazione della nostra economia, che presenta preoccupanti segnali recessivi e tassi di crescita tra gli ultimi dell’Eurozona”.?

“Aver ancora una volta rimandato una scelta definitiva sulla TAV ci da l’impressione che l’obiettivo del Governo sia quello di non assumersi le proprie responsabilita, privilegiando cosi gli aspetti elettorali su quelli delle scelte strategiche per lo sviluppo”, polemizzano.

(Adnkronos)

Please follow and like us: