Teschio umano e minacce a sindaco

Macabra intimidazione nei confronti del primo cittadino di Monte Sant’Angelo e di un assessore

Foggia, 11 mar. (AdnKronos) – Macabra intimidazione nei confronti del sindaco di Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia, Pierpaolo D’Arienzo, e dell’assessore comunale Generoso Rignanese. La conferma viene da fonti inquirenti che pero’ mantengono sul resto massima discrezione. Lo stesso primo cittadino su Facebook spiega quanto e’ accaduto.

“Oggi e’ una giornata triste, di quelle che vorresti cancellare”, scrive. “E’ stata trovata dietro la porta della delegazione di Macchia (frazione di Monte Sant’Angelo ndr) una busta contenente un teschio umano e minacce di morte rivolte a me, alla mia famiglia e all’assessore e amico Generoso Rignanese. Un atto intimidatorio che ci riporta nello sconforto e che prova a seminare paura. Ora siamo qui dai Carabinieri – prosegue – perche’ e’ solo con la legalita’ che si risponde a questi atti vili di chi prova a minare la serenita’ di un sindaco, di un assessore. A queste persone voglio solo dire: non ci fermerete, noi andiamo avanti nel nostro lavoro; lo dobbiamo a noi stessi, alle nostre famiglie e alla comunita’ che ci ha dato fiducia. Noi non ci rassegniamo. Noi non ci arrendiamo”, conclude D’Arienzo.

D’Arienzo aveva ricevuto un’altra intimidazione a giugno dell’anno scorso. E in precedenza anche un dirigente del Comune aveva subito la stessa sorte. A D’Arienzo stanno arrivando su Facebook decine e decine di messaggi di solidarieta’.

(Adnkronos)